Pagelle Benevento – Inter 2-5: Manita nerazzurra nel segno di Hakimi e Lukaku! – Voti Fantacalcio

L’esterno segna il suo primo gol in maglia nerazzurra offrendo anche un assist decisivo. L’attaccante firma una doppietta. A segno anche Martinez e Gagliardini per i nerazzurri. Di Caprari i due gol dei padroni di casa.

di Voti Fantamagazine

Basta mezz’ora all’Inter di Conte per archiviare la pratica Benevento nel recupero della prima giornata. Una doppietta di Lukaku e la rete di Gagliardini, aprono la strada ai nerazzurri, che chiudono il match con Hakimi e Lautaro. Nel mezzo la doppietta di Caprari, utile solo a rendere meno amaro il passivo.

PAGELLE BENEVENTO

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Benevento

Montipò 5 – La difesa lo abbandona fin dal primo minuto, ma lui non fa di meglio, regalando anche a Gagliardini il pallone che porta allo 0-3.

Maggio 5 – Perde nettamente il duello tra veterani con Young, che lo supera ogni volta che ne ha possibilità. Fuori posizione sul cross che porta allo 0-2. Bocciato dopo 45’, resta negli spogliatoi.

Foulon 6 – L’unico a salvarsi della difesa. Entra a risultato acquisito, vero, ma riesce a contenere meglio Hakimi, e prova a farsi vedere anche nella metà campo avversaria.

Glik 5 – In ritardo e in difficoltà nella gestione di Lukaku in occasione del primo goal. Affonda, senza possibilità di replica, insieme ai suoi compagni.

Caldirola 5 – Dopo la doppietta a Marassi, non riesce a replicare l’ottima prestazione, ballando insieme al resto del reparto e lisciando un pallone che spalanca la porta allo 0-3 di Lukaku.

Barba 4,5 – Non è un terzino di ruolo e si vede fin dall’inizio. Contro Hakimi non ha vita facile e lo sa, ma la sua serata diventa da incubo già dopo 40’’. Esce per infortunio muscolare dopo mezz’ora.

Letizia 5 – Entra al posto dell’infortunato Barba, e si rende colpevole del goal del 1-4, facendosi beffare da Hakimi in area piccola.

Ionita 5 – Prova a dare il suo contributo quantitativo, ma finisce per ritrovarsi a rincorrere i centrocampisti avversari per tutto il match.

Schiattarella 4,5 – Preso in mezzo dal centrocampo nerazzurro, prova a dare ordine ai suoi ma con troppa fatica e troppi errori, come il pallone velenoso che apre la strada al 1-5 di Lautaro.

Dabo 6 – Prezioso in fase di interdizione, prova a farsi vedere anche in proiezione offensiva. È uno degli ultimi a mollare, lottando a tutto campo, su ogni pallone.

Hetemaj 6 – Una ventina di minuti, più per dar fiato a Dabo che altro. Ci mette comunque la sua esperienza e la sua tempra quando serve.

R. Insigne 5 – Con la squadra in netta difficoltà difensiva, non riceve supporto e finisce per non riuscire ad entrare in partita. Sostituito nell’intervallo per limitare i danni.

Tuia 6 – Entra per organizzare la difesa, con il passaggio al 3-5-2 per limitare la spinta nerazzurra. Mura con il corpo una conclusione a botta sicura di Barella.

Caprari 7 – Il migliore dei suoi. Prova a dare qualità alla manovra, specialmente da palla inattiva. Bravo a farsi trovare pronto nel posto giusto, al momento giusto, per mettere a segno una doppietta.

Moncini 5,5 – Dopo un primo tempo complicato, cresce nella ripresa. Sfortunato ad inizio ripresa a cogliere il palo, anche se probabilmente si sognerà tutta notte le urla di Dabo che chiedeva palla a centro area.

Lapadula 5,5 – Una buona mezz’ora, con movimento e lotta contro i centrali avversari. Ha il merito dell’assist per Caprari, ma nel finale spreca malamente a tu per tu con Handanovic con un orrendo tentativo di pallonetto.

Pagelle a cura di Marco Agostinelli

PAGELLE INTER

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Inter

Handanovic 5,5 – Spettatore non pagante per gran parte del primo tempo, nell’unica occasione in cui viene chiamato in causa regala il pallone a Caprari che lo trafigge. Si riscatta con una buona parata su Letizia ed ipnotizzando Lapadula nel finale.

Skriniar 6 – Del terzetto difensivo è quello che soffre meno. Senza infamia e senza lode.

De Vrij 5,5 – Nettamente fuori posizione e fuori tempo sul secondo gol del Benevento. E’ l’immagine di questa Inter, straripante ma al contempo distratta.

Kolarov 5,5 – L’apertura che avvia l’azione dello 0 – 1 è una pennellata da regista consumato. Tuttavia, gli avversari sfondano soprattutto dal suo lato. Altalenante.

Hakimi 8 – Pronti via, mette il turbo sulla destra, asfalta il malcapitato Barba e serve l’assist per Lukaku. Non contento, si avventa come un avvoltoio su un pallone vagante in area e insacca. Attento in difesa, attaccante aggiunto in avanti, è un’autentica spina nel fianco degli avversari. Mostruoso

Vidal 6,5 – Sotto la lente d’ ingrandimento al ritorno in Serie A, il cileno fornisce una buona prestazione. Risulta ordinato, fornisce qualche buona chiusura e si rende protagonisti di movimenti interessanti. Sciupa clamorosamente di testa un assist al bacio. Non è ancora al top fisicamente ed esce claudicante dopo 52 minuti.

Gagliardini 7 – Costantemente sottovalutato dalla critica, il buon Roberto gioca con la giusta grinta una partita lodevole. Si toglie la soddisfazione del gol con un tiro al volo niente male, serve l’assist per lo 0 – 3 a Lukaku e solo la traversa gli nega la doppietta. Unico neo di un’ottima prestazione, il pallone perso dentro la propria area che porta al gol della bandiera per gli avversari

Young 7 – Utile in fase difensiva e ancor di più in quella offensiva. Suo l’assist per la rete di Gagliardini come suo è il traversone che porterà al gol di Hakimi

Sensi 5,5 – Stranamente impreciso e un pò fuori forma, perde parecchi duelli fisici. Si limita al compitino con qualche sbavatura qua e là.

Sanchez 7 – Galleggia sulla trequarti avversaria creando parecchi grattacapi agli avversari con la sua velocità. Innesca magistralmente Hakimi in almeno un paio di occasioni e fornisce l’assist a Lautaro. Un grande intervento di Montipò gli nega la gioia del gol che avrebbe meritato in pieno.

Lukaku 7,5 – Se cercate sul manuale del calcio, probabilmente, alla voce “centravanti boa” troverete il suo nome. Spinge in porta il pallone dello 0 a 1 dopo appena 23 secondi e replica al 28esimo minuto per la doppietta personale. Gioca di sponda con i compagni ed è straripante fisicamente. Cala un pò nel secondo tempo ma la sua rimane una prestazione decisamente positiva. Gigante buono.

Barella 6 – Entra in campo un po’ sonnecchiante ma cresce alla distanza e contribuisce a far legna a centrocampo.

Brozovic 5 – Entra malissimo in partita. Si segnala per un errore grottesco che consente a Schiattarella di lanciare in porta Lapadula. Falloso e per nulla concentrato.

Lautaro 6,5 – Conte lo butta nella mischia nel secondo tempo e lui sfrutta subito lo spazio concessogli trovando il gol con un destro chirurgico. Due gol nelle prime due per il “Toro”

Perisic 5,5 – Si fa vedere poco nei minuti concessigli da Conte e spreca un assist di Hakimi che chiedeva soltanto di esser spinto in rete.

Eriksen 6 – Soli 10 minuti a disposizione. Si rende pericoloso colpendo una traversa che urla vendetta.

Pagelle a cura di Fabio Cancemi

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy