Pagelle Atalanta – Verona 0-2: Veloso e Zaccagni sbancano Bergamo – Voti Fantacalcio

di Voti Fantamagazine

Colpo Hellas a Bergamo. Saturday match ad alta intensità a Bergamo nonostante le porte inviolate a fine primo tempo, privo di grosse occasioni, eccetto un paio di lampi di Gomez ed Ilicic. La partita fin da subito mostra lo spartito tattico, con i padroni di casa a spingere e gli ospiti accortissimi nella loro metà campo e pronti a sfruttare le ripartenze. Nel secondo tempo i nerazzurri spingono maggiormente sull’acceleratore, ma vengono puniti da un rigore di Veloso proprio nel loro momento migliore, per poi subire il colpo di grazia in contropiede da Zaccagni.

PAGELLE ATALANTA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Atalanta

Gollini 6 – Poco sollecitato fino al rigore, su cui ha poche colpe di fronte alla magistrale esecuzione di Veloso. Viene sostituito pochi minuti dopo, a causa di un problema al ginocchio riportato in uno scontro in uscita.

Sportiello 6 – Discorso uguale a quanto fatto per il compagno. Nulla può sul raddoppio dei veronesi.

Toloi 5 – Positivo fino al 60′, con la sua prestazione impreziosita dalle solite incursioni quasi da attaccante centrale, in cui sollecita Silvestri durante il secondo tempo. Pesano però lo spazio concesso a Zaccagni in occasione del rigore, sul quale il difensore compie un’ingenuità importante, e il fuorigioco sbagliato in occasione del raddoppio.

Palomino 6.5 – Di fatto annulla Di Carmine e spesso si propone in avanti. Una sola marcatura abbastanza blanda nei confronti di quest’ultimo che poteva costare cara, ma per il resto l’argentino svolge i suoi doveri difensivi in maniera più che sufficiente, con anche un grande recupero su Favilli ad evitare lo 0-2.

Djimsiti 6 – Seppur meno appariscente, vale quanto detto per il compagno di reparto Palomino. Nel complesso prestazione sufficiente, e la sconfitta non deriva di certo da suoi errori.

Hateboer 5.5 – Partita un po’ grigia dell’olandese, che non si fa granchè notare dal suo lato, non riuscendo a trovare spazi per il cross o gli inserimenti tipici di quest’inizio campionato.

De Roon 5.5 – Gestisce sempre in maniera ordinata i palloni a metà campo, ma senza però riuscire a trovare verticalizzazioni di rilievo per i compagni. In ritardo in occasione del raddoppio scaligero.

Freuler 6 – Più spigliato del compagno di reparto, trova la conclusione a metà primo tempo con un’incursione centrale. Cala in seguito al gol subito su rigore, come un po’ tutta la linea di centrocampisti della dea.

Mojica 5.5 – Difensivamente attento nel complesso, tuttavia non dà mai l’impressione di poter vincere i duelli sulla sinistra, venendo spesso rimontato o bloccato sul dribbling. La mancanza dell’esplosività di Gosens dal suo lato si fa sentire eccome per i nerazzurri.

Ruggeri sv.

Gomez 6.5 – Probabilmente il migliore in campo nel primo tempo, in cui tocca un numero altissimo di palloni e spesso è l’unico ad accendere la luce nella zona calda offensiva dei bergamaschi. E’ solo un reattivo Silvestri a fermarlo a fine primo tempo, mentre nella ripresa cala anche lui in seguito al gol subito, pur avendo mantenuto ritmi alti nel corso dei primi 20-25 minuti, prima di essere sostituito.

Diallo sv.

Ilicic 5.5 – Qualche buono spunto sparso ma anche una buona occasione sprecata attorno alla metà della prima frazione. Non sembra affatto in condizione brillante, pur toccando un buon numero di palloni nella trequarti avversaria.

Lammers 5 – Quasi invisibile dal suo ingresso, e da una sua mezza leggerezza sulla trequarti nasce il contropiede del raddoppio degli avversari. Passi indietro per l’olandese dopo le buone cose viste nel corso di Ottobre.

Zapata 6 – Difficile parlare di prestazione complessivamente negativa per il colombiano, che di fatto non compie errori gravi nel corso della partita. Nel primo tempo ingaggia un gran duello con Lovato e fornisce un buon numero di sponde per i compagni. Nel secondo va vicino al gol da calcio d’angolo poco prima di essere sostituito. L’impressione è forse che questa poteva essere tardata di qualche minuto, in modo da sfruttare la sua stazza sui cross dalle fasce.

Muriel 6 – Ingresso sicuramente propositivo per l’ex Sampdoria, che si fa vedere in 2-3 occasioni, la più ghiotta con un colpo di testa di poco fuori. Troppo poco però per ribaltare l’esito della partita.

Pagelle a cura di Thomas Dal Monte.

PAGELLE VERONA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Verona

Silvestri 7 – Se l’Hellas attualmente vanta la miglior difesa della Serie A, il merito è anche e soprattutto suo. Altra serata da incorniciare.

Ceccherini 6,5 – Il difensore ex Crotone e Fiorentina offre una buonissima prestazione, contenendo in modo più che efficace i diretti avversari.

Lovato 6,5 – Recuperato in extremis, la sua partita dura appena 30′. Tuttavia, in questo spezzone di gara si fa valere su Zapata, concedendo pochissimo.

Dawidowicz 7 – L’ammonizione rimediata nel primo tempo non condiziona il prosieguo della sua gara, anzi, nella ripresa si posiziona al centro della difesa, offrendo concentrazione e sicurezza a tutto il reparto.

Faraoni 5,5 – La sua condizione non è delle migliori e si vede. Non lucidissimo in fase offensiva, si preoccupa più a tenere la posizione e a non subire le sortite degli uomini offensivi dell’Atalanta.

Ilić 6 – In un centrocampo completamente nuovo rispetto alla passata stagione, il giovane classe 2001 di proprietà del Manchester City gioca una gara tranquilla con pochissime sbavature.

Tameze 6,5 – Prestazione più che buona anche per lui, contro un centrocampo rodato e con molta più esperienza.

Dimarco 7 – Il diretto avversario è Hateboer, e di certo non è un cliente semplice da contrastare. Lui invece non solo difende con tenacia, ma si concede anche qualche discesa sulla corsia.

Zaccagni 7,5 – Da diverse partite è sempre tra i migliori dei suoi. Il raddoppio porta la sua firma, quasi a voler confermare non solo la buona condizione fisica attuale, ma anche la crescita totale e la convinzione nei propri mezzi.

Barak 6,5 – Questa volta manca il suo nome nel tabellino, ma il centrocampista offre una prestazione di quantità e qualità, risultando ancora una volta tra i più positivi.

Di Carmine 6 – Sgomitare tra la difesa rocciosa dell’Atalanta non è semplice, ma la sua generosità è sempre importante per i suoi compagni.

Danzi 5 – Rileva Lovato nel primo tempo, ma viene schierato fuori ruolo e subito rischia di fare il pasticcio concedendo metri al Papu. Nella ripresa resta negli spogliatoi. Serata no.

Miguel Veloso 7 – Entra all’inizio del secondo tempo e realizza il goal del vantaggio su calcio di rigore. Fisicamente non sarà quello di qualche anno fa, ma è importantissimo per il centrocampo del Verona.

Salcedo 5,5 – Juric lo manda in campo per sfruttare il contropiede, ma con l’Atalanta in pressione trova poche occasioni per incidere.

Colley 5,5 – Anche per lui poche occasioni per mettersi in mostra. Le qualità ci sono, e arriveranno tempi migliori.

Favilli 5,5 – Un quarto d’ora per mettersi in mostra e fare a sportellate lì davanti. In una delle poche occasioni si fa rimontare da Palomino, ma il contropiede non è il suo forte.

Pagelle a cura di Matteo Previderio.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy