PAGELLE ATALANTA - VENEZIA

Pagelle Atalanta – Venezia 4-0: tris di Pasalic e super Muriel, Dea inarrestabile – Voti Fantacalcio

BERGAMO, ITALY - NOVEMBER 30: Mario Pasalic of Atalanta BC celebrates at the end of the Serie A match between Atalanta BC and Venezia FC at Gewiss Stadium on November 30, 2021 in Bergamo, Italy. (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

Le pagelle di Atalanta - Venezia (4-0) a cura della redazione di Fantamagazine.com

Voti Fantamagazine

Atalanta-Venezia, match valido per la quindicesima giornata della massima serie, è terminato con il punteggio di 4-0, frutto delle reti di Pasalic (tripletta) e di Koopmeiners, alla prima gemma in Serie A. Dominio assoluto della Dea che dà seguito al successo contro la Juventus senza tentennare contro i lagunari.

PAGELLE ATALANTA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Atalanta

Juan MUSSO 7 - Dovrebbe vivere una serata da spettatore, ma in realtà scalda spesso i guantoni mostrandosi sicuro: i suoi interventi su Busio, Henry e Crnigoj sono determinanti. Conquista la porta imbattuta in casa dopo oltre tre mesi (Atalanta-Bologna del 28 agosto).

Berat DJIMSITI 6,5 - Altra prestazione importante del centrale albanese che si dimostra estremamente affidabile in entrambe le fasi di gioco (dal 90' Rafael TOLOI s.v.)

Merih DEMIRAL 6,5 - Ottima chiusura su Johnsen (sebbene c'era fuorigioco di Henry). Gara di gran temperamento per l'ex Juventus.

José Luis PALOMINO 6 - Soffre la fisicità di Henry e dei tre "tenori" della difesa è quello meno brillante. Migliora man mano il suo rendimento.

Hans HATEBOER 6 - Non scendeva in campo dallo scorso 19 maggio, finale di Coppa Italia contro la Juventus. Prima presenza in questa nuova stagione, chiaramente è ancora in ritardo di condizione ma disputa 90 minuti senza mai soffrire la pressione avversaria.

Teun KOOPMEINERS 7,5 - Grande prestazione coronata dal primo gol in A. Una gemma preziosa che lascia Romero inchiodato in porta.

Matteo PESSINA 6 - Meno in evidenza rispetto al compagno di reparto: dona equilibrio senza mai accennare uno dei suoi proverbiali inserimenti.

Giuseppe PEZZELLA 6,5 - Scavalla con costanza sulla fascia sinistra, i suoi sfrorzi vengono premiati con  l'assist per Koopmeiners.

Mario PASALIC 8,5 - Tripletta d'oro per il croato che ha decisamente una marcia in più: tempi d'inserimento perfetti, è una spina sul fianco per tutte le difese avversarie. Sette reti in campionato e la sensazione che non sia finita qui.

Josip ILICIC 7 - Assist da cineteca per l'1-0 di Pasalic. Giocate che solo lo sloveno può pensare. Gli manca il gol per coronare un'altra grande prestazione.

Luis MURIEL 7,5 - Finalmente il Muriel che tutti ci aspettavamo. Due assist e un gol sfiorato: sprazzi importanti del colombiano che sale in cattedra dominando l'area con la sua grande tecnica e l'esplosività nello stretto.

De Roon 6 - Entra con il risultato già sul binario dell'Atalanta.

Scalvini sv

Miranchuk sv

Piccoli sv

Toloi sv

PAGELLE VENEZIA

Redazione Voti Fantamagazine: le pagelle Venezia

Sergio ROMERO 5,5 - Sui quattro gol subiti può poco, anzi in certe circostanze evita un passivo peggiore.

Pasquale MAZZOCCHI 5,5 - Gli attacchi della Dea si condensano sull'altra fascia. Ha, dunque, meno preoccupazioni rispetto ad Haps. Tolto all'intervallo per evitare infortuni e problemi in vista dei prossimi impegni.

Mattia CALDARA 5,5 - Ritorna da ex contro la squadra che lo ha lanciato al calcio ai grandi livelli. Di certo il più "positivo" in difesa, ma ciò non basta ad evitare la goleada.

Pietro CECCARONI 5 - Non commette errori grossolani, ma è sempre un passo indietro al marcatore diretto.

Ridgeciano HAPS 5 - Difficile tenere botta alla Dea quando entra in modalità "ingiocabile". Può poco sugli strappi dei padroni di casa che aumentano, col passare dei minuti, il proprio bottino.

Ethan AMPADU 5 - La qualità della trequarti nerazzurra mette a nudo i suoi limiti. Sempre superato, legge poco gli inserimenti di Pasalic.

Tanner TESSMANN 5 - Perde la sfera in una zona sanguinosa e Ilicic crea i presupposti per l'1-0. Grande impegno e fisicità ma, in alcuni frangenti, è sembrato acerbo nelle letture.

Gianluca BUSIO 5,5 - Il primo squillo in porta è il suo: Musso si supera. Bene, quindi, in proiezione offensiva. Un po' meno in fase difensiva dove Koopmeiners e Ilicic gli fanno ballare la rumba.

Sofian KIYINE 5 - Vispo sulla trequarti, ma nei fatti poco concreto. Si mette in mostra con un tiro da distanza siderale. Un po' poco per impensierire Musso.

Thomas HENRY 5,5 - Impegna Musso. Si danna, lotta su ogni pallone e cerca di tenere alto il baricentro della squadra nonostante predichi nel deserto.

Dennis JOHNSEN 5 - Pochi sussulti per il norvegese che avrebbe diverso spazio per accendersi, ma risulta essere imbrigliato dall'attenta retroguardia nerazzurra.

Crnigoj 5,5 - Scalda i guantoni di Musso, ma dà sempre la sensazione di essere un po' pasticcione in fase di possesso.

Peretz 5 - Sfiora il gol della bandiera con un colpo di testa fuori misura. Il suo ingresso, però, non porta scossoni e, anzi, il Venezia continua a soffrire.

Aramu 6 - Sicuramente un impatto decisamente migliore di Kiyine. Prova ad alzare il baricentro della squadra con alcune belle imbucate non lette, però, dai compagni di squadra.

Svoboda SV

Schnegg SV

tutte le notizie di