Russia 2018, Francia – Australia 2-1: il tabellino

Russia 2018, Francia – Australia 2-1: il tabellino

Vittoria di misura della Francia che rischia il tracollo, ma viene salvata da una giocata di Pogba. Australia comunque sempre in partita e vicina ad uno storico pareggio

di Giovanni Sichel, @SichelGiovanni

Esordio con il brivido per la Francia di Deschamps, che trova una vittoria risicata contro un’Australia rocciosa fisicamente e  ben ordinata in fase difensiva, che ha saputo rendersi pericolosa anche davanti, soprattutto grazie ai calci piazzati. Nel primo tempo i Blues cercano di fare la partita ma sono lenti e prevedibili, facendo per larghi tratti il gioco dell’Australia che trova coraggio e prova ad affacciarsi in avanti. L’azione più pericolosa nasce proprio da un piazzato battuto da Mooy, con Tolisso che cerca d’insaccare nella propria porta: a salvare tutto è un intervento strepitoso di Lloris. Il secondo tempo sembra cominciare così com’era finito il primo, con la Francia priva d’idee e l’Australia che cerca il contropiede vincente. Al 58’ minuto però un intervento scomposto della difesa australiana regala un rigore che Griezmann non sbaglia. La partita sembra finalmente sbloccarsi, ma neanche quattro minuti più tardi Umtiti si sostituisce a Lloris in mezzo all’area ed è calcio di rigore anche per l’Australia. Sul dischetto Jedinak è perfetto e pareggia i conti. La Francia comincia a sentire la pressione, ma non sembra in grado di trovare la via del gol, almeno fino al minuto 80 quando, grazie ad una deviazione e all’intervento della Goal Line Technology, riesce a riportare avanti i suoi. L’Australia ci prova per tutti i restanti 15 minuti di partita, ma la Francia si chiude bene amministrando il risultato.

FRANCIA-AUSTRALIA 2-1, IL TABELLINO

MARCATORI:  Griezmann (F) 58’, Jedinak (A) 62’, Pogba (F) 80’

FRANCIA (4-3-3): Lloris, Pavard, Varane, Umtiti, Hernandez; Tolisso (Matuidi dal 77’), Kantè, Pogba; Dembelè (Fekir dal 69’), Griezmann (Giroud dal 69’), Mbappè.

A disposizione: Areola, Mandanda, Sidibé, Rami, Mendy, Kimpembe, N’Zonzi, Lemar, Thauvin.

 

AUSTRALIA (4-2-3-1): Ryan, Risdon, Sainsbury, Milligan, Behich; Mooy, Jedinak; Leckie, Rogic (Irvine dal 70’), Kruse (Arzani dall’84’); Nabbout (Juric dal 63’).

A disposizione: T. Cahill, Degenek, Jones, Jurman, Luongo, MacLaren, Meredith, Petratos, Vuković


 

 

BONUS FRANCIA – AUSTRALIA 2-1

GRIEZMANN (F) +3: come per tutto il reparto offensivo francese anche la sua è una prestazione decisamente sottotono. Prova a farsi vedere ma raramente trova i tempi giusti, ma è freddo in occasione del rigore e non si lascia ipnotizzare da Ryan.

JEDINAK (A) +3: partita quasi perfetta per il centrocampista australiano che insieme ai compagni non solo è capace di neutralizzare per larghissimi tratti del match il centrocampo francese, ma è anche perfetto nell’esecuzione del calcio di rigore.

POGBA (F) +3: partita anonima per Paul Pogba che per 80 minuti vaga per il campo senza scopo se non quello di lasciarsi travolgere dai più carichi avversari in giallo. Poi, si accende: al primo scambio veloce ed al primo inserimento, aiutato da una deviazione e dalla fortuna, regala i primi 3 punti a questa Francia apparsa non al top.


MALUS FRANCIA – AUSTRALIA 2-1

LECKIE (A) -0.5: come per Jedinak, anche lui gioca una partita perfetta. Corre per 90 minuti e non si arrende mai, sia che il suo avversario si chiami Pogba, sia che si chiami Kanté. Va vicinissimo all’assist a Tolisso che per poco non batte il suo stesso portiere.

RISDON (A) -0.5: il match sulle fasce non era semplice, il cartellino era quasi scontato, a differenza invece della buona prestazione anche per lui.

TOLISSO (F) -0.5: un fantasma che vaga per il campo. Si fa notare solo per il quasi autogol e per il fallo tattico dopo essersi fatto saltare con una facilità imbarazzante che gli costa il giallo.

BEHICH (A) -0.5: il giallo arriva negli ultimi minuti del match, nel disperato tentativo di ritrovare il pareggio non dosa la foga e si becca il giallo, ma per il resto gioca un gran match.

RYAN (A) -2: non subisce molto dall’attacco francese, ma è spesso chiamato in causa ad uscite alte a cui si fa trovare sempre presente. In occasione del rigore non può nulla contro la freddezza di Antoine Griezmann e in occasione del gol di Pogba si lascia prendere in controtempo dalla deviazione.

LLORIS (F) -1: insieme a Kanté è forse il migliore dei suoi, grazie soprattutto al salvataggio su Tolisso che permette alla Francia di non andare sotto nel primo tempo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy