Piutre Fantacalcio, passione social con un tocco di vintage

Prende vita il primo fantacalcio che permette di giocare con vecchie glorie del passato in Serie A

di Redazione Fantamagazine

Emozionarsi per un gol di Del Piero. Alzare le braccia al cielo per una rete di Vieri. Esultare come se Roberto Baggio avesse portato in vantaggio la propria squadra. Il passato è tornato presente grazie a Piutre e al suo Fantacalcio dei Sogni. Pietro Razzini, giornalista sportivo e fondatore di Piutre (il primo marchio di abbigliamento legato al mondo del Fantacalcio), ha trovato un modo per fare tornare in campo campioni del calibro di Crespo, Trezeguet e Totti. Ma anche miti fantacalcistici come il giapponese Nakamura, Tatanka Hubner ed El Jardinero Cruz.

IL PROGETTO – Come? Dando vita a un Fantacalcio vintage, nei nomi ma non solo: stop alle app e ai computer. Si ritorna a carta e penna per fare i calcoli ogni giornata. Saranno 21 partite consecutive, una ogni 24 ore, vissute live sulla pagina Facebook di Piutre Fantacalcio (http://bit.ly/Piutre_Fb) alle 18.30. Dall’estrazione della giornata di riferimento alla “diretta gol” che tiene incollati allo schermo tantissimi fantallenatori, pronti a esaltarsi per i bomber della loro fantarosa: sono oltre 12.000 i fantallenatori raggiunti quotidianamente da Piutre, pagina giovane che spiega sul proprio sito (https://www.piu3.it/) il regolamento del Fantacalcio dei Sogni e utilizza i suoi social (Facebook, Instagram e Youtube) per scatenare la voglia di fanta presente in tutti i calciofili.

È TUTTO VERO – Partite reali, calciatori reali, bonus reali: si comincia dall’asta, con un listone preparato ad hoc. Si continua con la scelta delle formazioni, l’ansia di conoscere bonus e malus dei propri calciatori, la soddisfazione (o la delusione) per successi e sconfitte. Piutre ha risvegliato la passione e la voglia di ritrovarsi di tutti gli innamorati del Fantacalcio con un Fanta Vintage che impazza sul web (https://gol.piu3.it/IG). Perché è proprio la passione a muovere Piutre che, quest’estate, presenterà la sua prima collezione di abbigliamento. Abbigliamento alla moda, proprio come i gol di Nedved, Recoba e Montella: anche quelli non passano mai di moda.

 

CHI È PIUTRE – Piutre è il primo marchio di abbigliamento legato al mondo del Fantacalcio. Nato a luglio 2019, sta crescendo online (tramite rubriche uniche e contenuti originali) e offline (organizzando eventi e ritrovi per fantallenatori).

FANTALLENATORI ALLA MODA – E proprio fuori dal mondo del web nascerà quest’estate la prima collezione Piutre: felpe, T shirt e tute nelle quali tutti i fantallenatori si potranno rispecchiare per valori e stile. I capi saranno presentati in occasione di un grande evento che si terrà quando terminerà la battaglia contro il Coronavirus, all’interno del secondo evento griffato Piutre.

BENEFICENZA – Nell’universo di Piutre c’è, costantemente, il pensiero rivolto all’aiuto di chi ha più necessità. Ecco perché l’azienda ha voluto legarsi a Giocamico, Associazione Onlus che lavora a stretto contatto con il reparto di oncoematologia pediatrica dell’Ospedale Maggiore di Parma. Una parte dei proventi degli eventi Piutre andrà sempre a sostegno di un ente benefico.

EVENTI PASSATI – A questo proposito non si può dimenticare la prima Piutre Night nella struttura del Golf Club di Parma (Green Glam Restaurant) alla quale hanno partecipato ex calciatori del calibro di Gigi Apolloni, Benito Carbone, Marco Giandebiaggi e Luca Mondini, sportivi di livello nazionale come la campionessa di body building Rosanna Viteri, giornalisti televisivi (Monica Bertini) e blogger di tendenza (Carlotta Rubaltelli e Luca Ovrezzi).

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy