ULTIM’ORA. Milan, l’esito degli esami di Kjaer e Brahim Diaz

Pioli sorride per il difensore, ma per il trequartista il percorso è ancora lungo

di Mauro Maccioni

Era giornata di grande attesa a Milanello, con Pioli che sperava di ricevere buone notizie dagli esami di Kjaer e Brahim Diaz. Il tecnico, alla fine, è stato accontentato a metà: come stanno i due infortunati?

SORRISO DANESE, TRISTEZZA SPAGNOLA

La notizia che ha fatto tirare un sospiro di sollievo a tutti quanti è stata quella della guarigione del difensore. Kjaer ha completamente smaltito la lesione al retto femorale della coscia e inizierà un iter di reintegro per recuperare la forma. Con il Crotone si spera di riuscire a portarlo in panchina ma difficilmente giocherà: Romagnoli e Tomori hanno dimostrato di saper reggere bene la difesa e forzare il danese potrebbe essere controproducente. In ogni caso, per lo Spezia ci sarà.

Brahim Diaz invece rimane ancora ai box. Per lui è confermata la lesione ai flessori della coscia sinistra e verrà rivalutato settimana prossima. In quest’ottica Pioli può respirare per il ritorno di Calhanoglu, ma il recupero del trequartista spagnolo sarà fondamentale anche per permettere un po’ di turnover in vista Europa League. Le sue condizioni continuano ad essere monitorate e dopo il Crotone ne sapremo di più, ma per ora Brahim Diaz è costretto a seguire i compagni da casa.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy