Torino, Mazzarri verso l’esonero: il possibile sostituto

La sconfitta contro il Lecce, arrivata dopo lo 0-7 di Bergamo e l’eliminazione dalla Coppa Italia, spalanca le porte all’esonero di Mazzarri.

di Patrizia Monaco
Torino, Mazzarri verso l'esonero?

Sette, come i punti collezionati nelle ultime sette partite. Sette, come i gol subiti in casa contro l’Atalanta, durante quella che ha rappresentato una delle serate più nere per la società granata ma soprattutto per i tifosi che infatti hanno invocato a gran voce l’esonero di  Walter Mazzarri, individuando in lui le maggiori colpe di questa stagione che non decolla mai e che vede il Torino inchiodato a metà classifica da troppo tempo. L’eliminazione dalla Coppa Italia, arrivata sotto forma di beffa contro un Milan che ha strappato i tempi supplementari negli ultimi secondi di gara, è stata semplicemente la ciliegina su una torta ormai troppo amara da mandare giù.

TORINO, MAZZARRI AI SALUTI?

Era ovvio che, in un clima così teso, ci si aspettava una reazione netta da parte di Belotti e compagni, soprattutto contro un Lecce che in questo campionato non è ancora mai riuscito a vincere in casa. A poco vale consolarsi pensando che tra le mura amiche i giallorossi sono stati comunque capaci di strappare un punto sia a Juventus che a Inter. Quattro gol subiti sono stati davvero la goccia che ha fatto traboccare un vaso i cui pezzi sono stati rimessi insieme troppe volte, in maniera superficiale.

Adesso si attende di conoscere il futuro di Mazzarri che pare però molto lontano da Torino. Per quanto riguarda il suo eventuale sostituto, i nomi che circolano sono quelli di Guidolin, Prandelli, De Biasi, Ballardini e Longo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy