Spal, accordi fino al 31 agosto per Petagna, Bonifazi e Castro

La squadra biancazzurra ha trovato l’intesa economica con i giocatori dal contratto in scadenza

di Carlo Cecino, @CarloCecino

L’anomalia normativa è risaputa. La regolamentazione dei tesserati (allenatori e giocatori) delle società di Serie A a fine contratto al 30 giugno, come su quella dei calciatori in prestito da altri club, non è ancora stata colmata. Poiché ad oggi il campionato finirebbe il 2 agosto e tanti giocatori si ritroverebbero con i vincoli scaduti nel pieno della stagione. Ma come scritto su La Nuova Ferrara, la Spal si sente in una botte di ferro. Ad avvalorare la posizione dei ferraresi le parole del direttore generale Andrea Gazzoli: “Già da un mese abbiamo l’accordo, fino al 31 agosto, con tutti i nostri tesserati. La Federcalcio non ha ancora licenziato lo statuto, in deroga, sui casi dei fine contratti e prestiti, ma noi siamo a posto con tutto“. In riferimento agli accordi economici e ai tagli salariali, c’è quindi l’intesa sulla parte remunerativa e sull’estensione contrattuale fino al 31 agosto con tutti. Per una formazione, quella spallina, che ha in rosa tanti giocatori in prestito.

LE DIVERSE SITUAZIONI

Come riporta La Nuova Ferrara, in prestito alla città degli estensi ci sono Berisha, Letica, Tomovic, Bonifazi, Castro, Di Francesco, D’Alessandro, Reca, Dabo, Petagna e Cerri. A fine contratto per naturale scadenza del vincolo si trovano Demba Thiam, Cionek, Felipe, Zukanovic, Sala, Valdifiori e Floccari.

Petagna, che dall’1 luglio dovrebbe andare al Napoli, resterà alla Spal fino al termine di questa anomala stagione e guiderà i biancazurri verso la difficile salvezza. Per Bonifazi e Castro il dg Gazzoli ha detto: “Giocheranno e verranno riscattati. Sono giocatori della Spal, senza dubbio” si legge su La Nuova Ferrara. Per Di Francesco il prestito è biennale e le condizioni per il riscatto scatteranno al termine del prossimo campionato. Per Letica, che appartiene a un club estero, andranno seguite le linee guida della Fifa. Su Reca l’Atalanta ha un diritto di controriscatto. Mentre sui giocatori di proprietà spallina in scadenza, la società ieri ha detto: “Adesso pensiamo e concentriamoci sul gioco, sulle partite, ma ad esempio abbiamo già parlato con Floccari, e non solo: tutti sanno che chi lotterà fino all’ultimo per il raggiungimento della salvezza potrà poi essere gratificato” ha commentato il neo ds della Spal Giorgio Zamuner sul quotidiano estense.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy