Serie A, recupero 7a giornata: le ultime su Brescia-Sassuolo

Scopriamo le probabili formazioni delle due compagini attraverso le dichiarazioni di mister Corini e mister De Zerbi.

di Fabiola Graziano, @grazianofaby

Le eventuali squalifiche dei diffidati da scontare nella 17a giornata preoccupano il Fantacalcio, ma non Eugenio Corini e Roberto De Zerbi. Domani sera nel recupero del settimo turno di campionato, al netto di infortuni e/o affaticamenti, i due tecnici di Brescia e Sassuolo schiereranno le loro migliori formazioni per cercare di portare a casa i tre punti.

BRESCIA, LA PROBABILE FORMAZIONE E LE PAROLE DI CORINI

Intervenuto poco fa nella consueta conferenza stampa della vigilia, mister Corini ha dichiarato: “È meglio cavalcare l’onda dell’entusiasmo, ma dobbiamo rimanere equilibrati. Vogliamo giocarcela alla grande e speriamo di rimanere dentro il campionato, ma la corsa salvezza è ancora molto lunga. Il lavoro di De Zerbi è riconoscibile nel Sassuolo: è una squadra molto organizzata, con giocatori importanti che, quando giocano sui lati, creano problemi. Ma anche noi, quando mettiamo palla a terra, abbiamo un gioco interessante.

Spalek? Sono contento, è entrato bene con il Lecce, aveva bisogno di una prestazione simile. È entrato in un momento delicato e ha avuto un ottimo impatto, è servito tanto anche a lui. Come dico spesso, ognuno di noi deve coltivare le proprie qualità, sono felice per lui. Ha avuto qualche problematica, ma ora si deve riprendere. Torregrossa, Balotelli e anche Ndoj, che speriamo di recuperare, sono giocatori di spessore e all’inizio ci sono mancati. Ma il non giocare ti porta a non avere continuità fisica e loro sono arrivati dopo due mesi e mezzo di inattività. Cresceranno ancora”. 

Probabile formazione Brescia (4-3-1-2): Alfonso; Sabelli, Chancellor, Cistana, Mateju; Romulo, Tonali, Bisoli; Spalek; Balotelli, Torregrossa.

SASSUOLO, LA PROBABILE FORMAZIONE E LE PAROLE DI DE ZERBI

Anche mister De Zerbi ha parlato poco fa in conferenza stampa: “Stiamo trovando le squadre nel loro momento migliore, penso a Lazio, Milan e Brescia. Ma quella di domani non è la partita meno difficile perché la squadra ha Sabelli, Chancellor, Tonali, Romulo, Balotelli, Torregrossa, Donnarumma, che sono giocatori di grande qualità. Non hanno giocato tanti anni in A, ma anche Caputo non ha giocato tanti anni in A ed è uno dei migliori attaccanti della categoria. Il Brescia è una squadra da rispettare molto perché la partita l’hanno fatta sempre, penso a Inter, Juve, Milan.

Gli infortunati? Dobbiamo capire come sono usciti Marlon, Berardi, Magnanelli e Djuricic, e dobbiamo capire se qualcuno ha bisogno di tirare il fiato perché qualcuno nell’ultimo quarto d’ora di gara l’ho visto affaticato. Non voglio cambiare tanto perché stiamo giocando con delle conoscenze e dei meccanismi abbastanza buoni. Devo fare delle scelte combinate.

Consigli? Sta recuperando, ma domani gioca Pegolo. Come gestirò i tre portieri al suo rientro? Non ho preclusioni con nessuno. Ogni tanto mi avete chiesto di Locatelli, come mai non trovava spazio, ma quando ha fatto buone prestazioni ha sempre giocato dopo. Sono arrivati dei centrocampisti per sostituire Magnanelli, ma lui fa bene e difficilmente esce, se non per una rotazione fisiologica. È arrivato Kyriakopoulos allo scadere del mercato e gioca Kyriakopoulos. Non guardo chi è il giocatore, se è in prestito, se è vendibile, se è bello o brutto, guardo quello che mi può dare il campo. Poi nella gestione uno cerca di tenere dentro tutti il più possibile, ma le scelte le faccio io perché se va male mandano via me.

Duncan? Sono molto legato a lui, ha grande fiducia da parte mia, ma poi cerco di capire il momento di forma e oggi Locatelli e Magnanelli, fino a Milano, hanno dimostrato di fare bene. Quindi, se non si tratta di una questione fisica, gli altri devono dimostrarmi quando entrano e in allenamento che stanno meglio di quelli che stanno giocando. Marlon e Ferrari non stanno benissimo, per cui anche dietro devo valutare. Romagna è arrivato come quinto centrale e ha dimostrato di poter fare il titolare, Peluso ha fatto 45 minuti eccezionali”.

Probabile formazione Sassuolo (4-2-3-1): Pegolo; Muldur, Romagna, Rogerio, Kyriakopoulos; Magnanelli, Locatelli; Berardi, Djuricic, Boga; Caputo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy