Sassuolo, De Zerbi: “Raspadori rientra, Boga e altri due no”

Il tecnico neroverde ha presentato il match casalingo contro il Crotone.

di Fabiola Graziano, @grazianofaby

Dopo lo Spezia, il Sassuolo è chiamato ad affrontare un’altra neo-promossa come il Crotone. Ma Roberto De Zerbi non sottovaluta i calabresi e ritiene opportuno affrontare la partita con la stessa verve grintosa che da qualche tempo caratterizza la sua squadra.

LE DICHIARAZIONI DI DE ZERBI

Tra Spezia e Crotone: “Abbiamo visto che lo Spezia ha vinto a Udine e quindi è una formazione di tutto rispetto, che ha fatto bene. Abbiamo fatto tanti gol contro di loro, ma potevamo farne altri. Non abbiamo però mai messo a rischio il risultato. Domani affrontiamo il Crotone nello stesso modo. Diventa già una partita importantissima per noi, sia a livello mentale che di classifica. Non è determinante per il prosieguo del campionato, ma poco ci manca. Le neopromosse sono da prendere con le molle, non sai che tipo di campionato possono fare. Quando è uscito il calendario, vedevo troppi sorrisi per le prime partite, ma lo si sa solo a fine partita. Prima devi prepararla con la massima attenzione, altrimenti rischi di perdere punti”.

Sulla partita: “Il Crotone difende basso, ci aspetta per poi ripartire. Noi dobbiamo essere bravi a scardinare la loro organizzazione di gioco. Non sarà facile. Questa partita vale doppio per noi, può incanalare il nostro campionato”.

Sugli infortunati: “Raspadori rientra. Rogerio, Magnanelli e Boga sono ancora fuori”.

Sulla squadra: “Essere temuti dopo tre anni di lavoro è una soddisfazione. Siamo rispettati, abbiamo ottenuto la stima degli avversari. Vuol dire che abbiamo fatto bene. Non dobbiamo pensare di essere più bravi di quel che siamo però. Dobbiamo essere consapevoli di cosa siamo diventati, senza dimenticare da dove siamo partiti e le scoppole che abbiamo preso durante il percorso”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy