Sampdoria, Candreva cerca la pace: previsto un incontro

Intanto, sul fronte infortuni, Gabbiadini rischia l’operazione

di Mauro Maccioni

In casa Sampdoria sono giorni importanti, in cui si cerca di mettere a posto tutti i tasselli. Tra Candreva che cerca la mediazione con la società dopo essere stato messo fuori rosa e Gabbiadini che rischia un’operazione, ecco le news in casa blucerchiata.

CANDREVA, PROVE DI PACE

Ne abbiamo parlato nelle scorse ore: Candreva e Ranieri non stanno passando un momento idilliaco del proprio rapporto. Dopo il confronto davanti a tutta la squadra, con il tecnico che ha dichiarato di essersi sentito mancato di rispetto, Candreva è stato messo fuori rosa. Un mal di pancia, pare, per l’aver sposato il progetto blucerchiato, considerato poco adatto rispetto ai suoi standard.

Ora, però, la situazione sembra aver raggiunto una svolta. Candreva, dopo aver postato una storia in cui faceva il tifo per i suoi compagni nella partita con il Verona, vuole provare a ricucire il rapporto. Previsto, dunque, un incontro tra le parti, con Quagliarella che potrebbe fare da mediatore per risolvere la situazione. L’agente del giocatore ha dichiarato che il giocatore vuole scusarsi, e Ranieri, dal canto suo, non è tipo da chiudere le porte in faccia. Come si può intuire i presupposti per la pace ci sono, magari con il pagamento di una multa: la grana Candreva potrebbe risolversi prima del previsto.

GABBIADINI E L’OPERAZIONE

Chi invece potrebbe avere qualche problema in più è Gabbiadini, alle prese con l’ennesimo infortunio. L’attaccante si è sottoposto a una risonanza magnetica per capire le condizioni della sua infiammazione all’addominale basso: le notizie, però, non sono state buone. Il problema non diminuisce e ora, sullo sfondo, si avvicina sempre di più l’idea di operarsi per risolvere definitivamente il fastidio. In questo caso, i tempi di recupero sarebbero stimati intorno al mese e mezzo. Nei prossimi giorni ne sapremo di più.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy