Roma, senti Dzeko: “La penso come Acerbi e Immobile: il posto più sicuro per noi giocatori è il campo”

L’attaccante bosniaco dice la sua su una possibile ripresa del campionato.

di Mario Ruggiero, @MarioRuggi

Edin Dzeko, punta della Roma, ha risposto alle domande dei tifosi giallorossi in una diretta sul social network Instagram. Il centravanti bosniaco si è soffermato sulla ripresa del campionato: “Qualche settimana fa ho detto che noi vogliamo giocare, con la sicurezza giusta, la salute viene prima di tutto. In questo momento però penso che sia assurdo che per noi giocatori ci sia permesso di allenarci ai parchi e non a Trigoria. La Roma ha fatto tutto in questa situazione e ha assicurato la sicurezza di Trigoria, lì saremmo più al sicuro che da ogni altra parte. Spero che potremo tornare presto ad allenarci a Trigoria”.

Dzeko prosegue nella sua analisi: “Ultimamente si sono dette molte cose che non mi piacciono, si dice sempre che noi calciatori guadagniamo tanto, ma il calcio non sono solo i soldi e non sono solo i calciatori. C’è tanta gente intorno al calcio, che lavora con questo sport e rischia di perdere il lavoro. Poi ci sono anche molte aziende che lavorano con la Roma, che lavorano all’Olimpico. Non si deve parlare solo degli stipendi dei calciatori, non è quello il punto. Altri giocatori di altre squadre, come Acerbi e Immobile, hanno detto questa cosa e io sono d’accordo con loro, il posto più sicuro per noi calciatori è in campo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy