Roma, Perez: “Convinto da Fonseca, ci hanno fermato sul più bello. Non sono la ruota di scorta di nessuno”

L’esterno offensivo giallorosso racconta la sua esperienza alla Roma e i progetti del futuro.

di Mario Ruggiero, @MarioRuggi

Arrivato alla Roma lo scorso gennaio, Carles Perez torna a parlare del suo futuro. L’esterno offensivo giallorosso ha rilasciato alcune dichiarazioni su Instagram con il giornalista David De Las Heras. Al momento il calciatore spagnolo non ha brillato con il club capitolino, raccogliendo cinque presenze con una media voto di 5,6 ed una fantamedia di 5.7.

LE DICHIARAZIONI DI CARLES PEREZ

Sul passato, presente e futuro: “L’addio al Barcellona è stato duro, l’ho vissuto male, non lo capivo. Ora sono un giocatore della Roma, il mio presente e il mio futuro sono qui. Dico però che io non sono la ruota di scorta di nessuno. Non pretendo di essere titolare, parliamo di grandi squadre, sia la Roma che il Barcellona. Spero si ricominci a giocare presto, che arriveremo al quarto posto e che andremo avanti in Europa League”.

Sul rapporto con il tecnico Fonseca: “Mi sono convinto perché mi ha chiamato Fonseca e mi ha trasmesso fiducia totale. Ho potuto giocare soltanto un mese o poco più, però mi sono adattato bene allo stile di gioco della squadra, a quello dei compagni e anche al modo di giocare qui in Italia. Ci hanno fermato sul più bello. Eravamo pronti per andare a Siviglia, stavamo prendendo fiducia dopo due vittorie consecutive in campionato. Vediamo quando ci faranno ricominciare, così da provare ad andare avanti in Europa e raggiungere il quarto posto che è la cosa primaria”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy