Roma, Fonseca: “Spinazzola ha un virus, Cristante è convocabile”. E su Kluivert…

Roma, Fonseca: “Spinazzola ha un virus, Cristante è convocabile”. E su Kluivert…

Il tecnico giallorosso ha presentato il big match casalingo contro la Juventus.

di Fabiola Graziano, @grazianofaby
fonseca-roma

L’impegno è tra i più ostici, ma le motivazioni non mancano. È questa l’idea di Paulo Fonseca, che domani sera vedrà la sua Roma affrontare la temuta Juventus.

LE PAROLE DI FONSECA

Su Sarri e la Juventus: “Sarri è un grandissimo allenatore, uno dei migliori d’Europa, con un’idea molto positiva di calcio, mi piace molto. Ha iniziato ora con la Juve, ma sta costruendo una squadra molto forte”.

Tra Cristante e Spinazzola: “Spinazzola non si è allenato con noi ad eccezione di oggi, ha un virus. Non è nella miglior condizione fisica per giocare dall’inizio. Cristante è pronto, sta bene anche se non è al meglio, ma è convocabile”.

Sulla difesa a tre: “Vediamo domani, c’è una possibilità sempre, ma vedremo”.

Su Kluivert: “Tornerà ad allenarsi dalla prossima settimana”.

Sul mercato: “Non mi piace il mercato di gennaio. Non è facile trovare giocatori pronti a entrare in squadra. Può essere un’opportunità per acquistare giocatori pensando al futuro, ma non è facile trovare giocatori pronti per entrare subito in squadra. Se ci sarà la possibilità di trovare un giocatore così, saremo attenti. Sto parlando spesso con Petrachi su questa situazione, vediamo. Sempre con l’intenzione di migliorare la squadra, non vogliamo giocatori per fare numero”.

Sugli attaccanti: “Dobbiamo fare più gol, è vero, ma non sono preoccupato per il numero dei gol di Dzeko o di altri. Magari Zaniolo ha nelle corde più gol degli altri. Quando faccio l’analisi della squadra, è importante quando creiamo tante occasioni da gol, è questa la cosa fondamentale. È anche una questione di mentalità. Ci manca aggressività, stiamo lavorando per migliorare in questo aspetto. I giocatori si sono allenati bene in questa settimana, ma anche nelle altre settimane, però col Torino abbiamo perso. Giocare con la Juve non è una partita normale, è una partita speciale, ma dobbiamo capire che non possiamo sbagliare. Ci vuole concentrazione totale, ma i giocatori sono molto motivati. Sono più preoccupato quando giochiamo con il Torino, contro la Juve i giocatori sono motivati”.

Sull’eventuale cessione di Under: “Non stiamo pensando a queste situazioni per Under. Sta meglio fisicamente, tatticamente non gioca perché Zaniolo sta facendo bene. Ma non stiamo pensando di cedere Under”.

Su un suo probabile approdo fururo alla Juventus: “Non penso al futuro, ma al presente. Mi piace molto essere l’allenatore della Roma e non penso a nient’altro. Tutti hanno detto che questo è l’anno zero della Roma, stiamo lavorando per tornare la Roma più forte. In poco tempo si sta creando la condizione perché la Roma in futuro possa lottare con la Juve e l’Inter. Io credo che succederà in poco tempo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy