Roma, Fonseca: “Pellegrini capitano, Zaniolo sta bene. Giusta la riduzione degli stipendi”

L’allenatore della Roma ha parlato nella giornata di ieri toccando tutti i temi caldi del momento

di Mauro Maccioni
Fonseca

La quarantena prosegue anche per Fonseca, che tra studi sul futuro e controllo dei suoi giocatori si è lasciato andare a una piccola intervista. “Tutti i giocatori hanno un lavoro individuale, sono sempre sotto controllo, dal peso all’alimentazione. Non è facile andare avanti“, dice l’allenatore della Roma, che però ammette di aver riscoperto il piacere di stare con la famiglia. Poi, tra una sessione di esercizi, una partita vista e un incontro virtuale con i giocatori, Fonseca trova anche il tempo di godersi i complimenti di Totti, che lo ha definito un grande allenatore. “Sono contento per le sue parole, lui è una leggenda e avere questo riconoscimento è importante“.

PELLEGRINI, ZANIOLO

Poi, la domanda sui singoli, e in particolare sui due gioielli della Roma: Pellegrini e Zaniolo. “Pellegrini ha tutte le condizioni per essere il capitano della Roma in futuro. Zaniolo sta molto bene, il suo recupero è positivo, così come le indicazioni che mi danno i medici“.

RIPRESA E STIPENDI

“Dovremo pensare a diverse cose, a quando riprenderemo il campionato e quando ricomincerà la prossima stagione”, dice Fonseca, che poi risponde alla grande domanda, ovvero se la stagione si concluderà o meno. “Difficile dirlo, in questo momento la salute di tutti è più importante. Dobbiamo capire se si sarà in condizione di tornare. Si può arrivare a giocare anche fino all’estate per chiudere il campionato. La priorità è questa“. Già, priorità, come lo è anche la questione stipendi, tema su cui Fonseca ha le idee chiare. “Questo è un momento difficilissimo, dobbiamo essere pronti a dare una mano. A Roma siamo disposti a farlo, allenatore e giocatori“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy