Parma, non è tutto da buttare: Gagliolo affidabile, Gervinho in crescita e su Stulac…

Nonostante la casella delle vittorie sia ancora ferma allo zero, ieri si sono intravisti margini di miglioramento importanti in alcuni elementi. Diamo uno sguardo insieme per capire di chi si tratta

di Claudio Cutuli, @cutuli4

Va in archivio anche la terza giornata di Serie A per i crociati: ancora zero vittorie a referto per il team allenato da mister D’Aversa, ma contro la Juventus si è vista una prestazione gagliarda e coriacea senza paura nonostante il blasone dell’avversario. Scopriamo chi si è messo maggiormente in evidenza e chi, invece, ha deluso anche ieri sera e non è da attenzionare al Fantacalcio.

PARMA, I MIGLIORI DELLA GARA DI IERI 

GAGLIOLO – Davvero una piacevole sorpresa di questo inizio di campionato: a Carpi non aveva fatto malissimo nella stagione 2015/2016, ma ripetersi non è mai semplice. Non ricorderà Cannavaro per le movenze in campo, ma in questa stagione sarà certamente un osso duro per tutti coloro che si troveranno di fronte il centrale mancino. E la convivenza con l’esperiente Bruno Alves sembra proprio che lo stia facendo rendere più del dovuto, conferendogli maggiore sicurezza. Da non dimenticare il fatto che, oltre a giostrare da centrale, può ricoprire anche il ruolo di terzino sinistro e portare sicuramente più bonus rispetto al portoghese. Insomma, a pochi crediti può essere un ottimo sesto/settimo slot al Fantacalcio da schierare prevalentemente in casa!

STULAC – Ottima partita fatta di passaggi intelligenti fisico e cervello. Il talento sta venendo fuori e la società lo sa bene. Il ”cannone” (così veniva soprannominato a Venezia per via delle sue cannonate da fuori area), dopo i 7 gol in 24 presenze con i lagunari, ha battuto tutte le punizioni dirette e non verso la porta, senza demeritare: trema ancora la traversa della porta del ‘‘Tardini” difesa da Szczesny, e tutto ciò altro non è che un buon viatico per il prosieguo del campionato. Sesto slot per lui, con discrete possibilità d’avanzamento. E se D’Aversa decidesse di affidargli anche i rigori? Ipotesi remota ad oggi, ma chissà…

GERVINHO – Non ci si aspettava questo impatto dopo 2 anni disputati in Cina tra infortuni e un campionato comunque di basso livello. Lui ha stupito, tornando competitivo per la Serie A un pò come lo avevamo lasciato al suo addio. Già contro la SPAL si era vista la voglia di spaccare la partita e ieri ha messo in crisi una difesa galattica come quella bianconera. La gamba c’è ancora, da migliorare la condizione fisica ma tutto questo rafforza la appetibilità al Fantacalcio. Inoltre D’Aversa ha fatto intuire che, al rientro di Ciciretti, lo inserirà sulla fascia sinistra e difficilmente lo toglierà dal campo. Da quinto/sesto slot può fare la sua figura.

PARMA, I PEGGIORI DELLA GARA DI IERI

IACOPONI – Anche ieri brutta prova del jolly difensivo. Ok che la Juventus metterebbe in difficoltà chiunque, ma lui ci è sembrato totalmente spaesato e inadatto alla categoria. Di seguito il nostro giudizio insufficiente sulla prestazione scadente offerta in campo:

”Serata da incubo per lui . Si fa sorprendere sul primo gol e soffre per tutta la partita le folate offensive di Alex Sandro e Cr7”.

DI GAUDIO – Perde il duello con Cuadrado (che un terzino di ruolo non è), poi cerca di scambiarsi spesso di fascia con Gervinho ma senza incidere e pungere più di tanto. Questo potrebbe essere il copione a lui destinato nel breve periodo, ovvero sacrificarsi in fase difensiva senza risultare mai pericoloso davanti o arrivare stanco negli ultimi 15 metri. Ed il rientro imminente di Ciciretti gli toglierà ancora più spazio…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy