Napoli, Mertens: “La mia spalla sta bene. Con Lozano e Politano tocco più palloni”

L’attaccante belga è intervenuto in conferenza stampa accanto a mister Gattuso alla vigilia del primo match di Europa League.

di Fabiola Graziano, @grazianofaby

L’essere rimasto in campo per 75 minuti lo aveva suggerito, ma ora il diretto interessato ne ha dato conferma. Per il momento infatti, Dries Mertens ha archiviato l’infortunio alla spalla e, malgrado fosse stato dato in dubbio, ha deciso di dare il suo contributo al Napoli per l’esordio stagionale in Europa League contro l’Az Alkmaar.

LE PAROLE DI MERTENS

Sul rinnovo: “Se con due anni di contratto ci sarà per me la possibilità di vincere qualcosa? Da un lato sì, ma dall’altro spero che arrivano altri anni di contratto con il rinnovo”.

Sul Coronavirus: “Siamo rimasti qui per una settimana. Io sono uno che quando non può uscire sta male. Non sono potuto andare in Nazionale, è stato un po’ brutto. Ma in questo momento dobbiamo convivere con questo. Ci sono situazioni sempre più brutte, ma abbiamo avuto settimane in cui abbiamo lavorato bene e questo ci porterà a vincere altre partite”.

Sull’Europa League: “Penso che dobbiamo guardare un po’ all’esempio dell’Inter perché anche loro l’anno scorso sono arrivati in finale ed è la strada che vogliamo fare noi quest’anno. È importante per noi, per la squadra, per tanti giocatori. Abbiamo un gruppo che ha fame e dobbiamo farlo vedere in queste partite”.

Sull’infortunio subito contro l’Atalanta: “La mia spalla? Eh. Sto bene…bene, è tutto a posto”.

Sugli schemi tattici: “Il mio gioco è cambiato tanto. Osimhen al centro dell’attacco? Abbiamo cominciato a dare profondità alle azioni. Con Lozano e Politano la difesa si allontana da me perché loro mi portano via uomini e io ho più spazio e tocco più palloni. Mi piace. Ma ci sono anche altri giocatori”.

Sulla partita: “Contro l’AZ non sarà facile. Stiamo ancora cercando di capire come giocare con il nuovo modulo, ma ci vuole tempo. Verranno momenti difficili, ma l’AZ è una squadra giovane con grande futuro, con giocatori forti ed è una squadra che se non sei sveglio puoi anche fare tanti goal”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy