Nainggolan: “Non andrei mai alla Juve perché mi piacciono le sfide. Mi sarebbe piaciuto lavorare con Conte”

Nainggolan: “Non andrei mai alla Juve perché mi piacciono le sfide. Mi sarebbe piaciuto lavorare con Conte”

di Redazione Fantamagazine

Radja Nainggolan ribadisce e chiarisce l’accesa rivalità con la Juventus, diventata spesso tema di discussione. Il centrocampista dell’Inter, nell’ultima stagione in prestito al Cagliari, ha affrontato l’argomento una live su Twitch con tre pro player di FIFA (Nello Nigro, Matteo Ribera e Daniele Tealdi).

“Voglio sfatare questo mito che sono contro la Juve. Io ho sempre detto che non andrei alla Juve perché mi piacciono le sfide, non voglio mai stare con i più forti. La cosa più bella è prendere una squadra e portarla in alto. Poi ora gli juventini mi diranno che è la Juve a non volermi, ma va bene così. Ora i tifosi della Juve mi fanno anche i cori contro, ma la verità è che sono soltanto rimasto coerente con ciò che ho detto” le parole del Ninja.

Il belga ha poi parlato anche di Antonio Conte, tecnico dell’Inter che potrebbe ritrovare la prossima stagione in caso di ritorno con permanenza a Milano: Mi sarebbe piaciuto lavorare con Conte, amo le persone che parlano chiaro e lui è uno che ti dice le cose in faccia, con me è stato sempre stato trasparente sin dall’inizio”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy