Milan, senti Ibra: “Se arrivavo prima vincevamo lo scudetto. Futuro? Mi dispiace per i tifosi, può essere stata l’ultima volta…”

L’attaccante svedese, nell’immediato post-partita, analizza la sfida e il momento vissuto in casa rossonera.

di Mario Ruggiero, @MarioRuggi

Zlatan Ibrahimovic non è mai banale e anche nelle dichiarazioni del post-partita di Milan-Juventus (qui, le pagelle di Fantamagazine), rilasciate ai microfoni di DAZN, lo dimostra ancora una volta: “Se arrivavo al Milan dal primo giorno, vincevamo lo scudetto”.

L’attaccante svedese ha confermato l’addio al Diavolo al termine di questa stagione: “Vediamo, c’è ancora un mese per divertirmi. Ci sono cose che stanno succedendo qua di cui non siamo in controllo, mi dispiace per i tifosi, può essere l’ultima volta che mi vedono dal vivo. Leggete tra le righe… A 38 anni non ho più il fisico di prima e non riesco a fare più ciò che facevo prima. Ci arrivo con l’intelligenza. Ma se non faccio la differenza non mi piace, non sono qui per fare la mascotte: voglio portare risultati a club e tifosi. Giocare senza tifosi è brutto, oggi avrebbero potuto divertirsi con noi”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy