Napoli, Gattuso: “Mertens è rientrato in gruppo, non ci saranno Koulibaly e Maksimovic”

Napoli, Gattuso: “Mertens è rientrato in gruppo, non ci saranno Koulibaly e Maksimovic”

Il tecnico Gennaro Gattuso presenta in conferenza stampa il match contro la Fiorentina.

di Massimo Angelucci

Il Napoli di Gennaro Gattuso vuole lasciarsi alle spalle il deludente girone d’andata di campionato e cominciare a scalare la classifica alla ricerca di un posto in Europa nella prossima stagione. Contro la Fiorentina, il tecnico partenopeo potrebbe sciogliere i dubbi su alcuni giocatori infortunati, tra cui l’attaccante belga Dries Mertens, tornato da Anversa dopo un ciclo di terapie, ma ancora non recuperato al 100%.

LE DICHIARAZIONI DI GATTUSO

Una partita alla volta, questa la parola d’ordine di Gattuso: “Fiorentina, Lazio, Juventus? Dobbiamo pensare ad una partita alla volta. Domani giochiamo contro una squadra viva, giocano da squadra e corrono tantissimo. Dobbiamo solo pensare ai tre punti di domani che sarà molto difficile conquistarli. La nostra priorità non deve essere la proiezione di punti che faremo nel ritorno, deve essere la squadra viola. Sarà molto più importante rispetto al Perugia, lì avevamo tutto da perdere. Dobbiamo essere belli e cattivi, sappiamo come gioca la Fiorentina, è una squadra che palleggia poco ed attacca la profondità“.

Domani potrebbero essere della partita i nuovi acquisti Demme e Lobotka, anche se il tecnico frena: “Hanno grandi qualità di palleggio. Demme può giocare a due da vertice basso, ha grandi qualità davanti alla difesa. I dirigenti sono stati bravissimi a prenderlo. Non si diventa capitano del Lipsia per caso, ha grande personalità e la cattiveria giusta. Lobotka può fare anche la mezzala, con caratteristiche diverse. Lo abbiamo preso perché è forte, mica siamo dei pazzi. Gli piace portare palla e saltare l’uomo. Nessuno comunque ha il posto assicurato, gioca chi merita. Non mando nessuno allo sbaraglio”.

Gattuso fa il punto sugli infortunati: “Mi mancano giocatori importanti, le difficoltà maggiori sono in difesa perché mancano Koulibaly e Maksimovic. Ad oggi non sono a disposizione, vedremo cosa mi diranno quando ci parlerò. Ghoulam? Ha provato a lavorare con noi, ma non sta benissimo e non riesce a dare continuità ai lavori tecnico-tattici. In questo momento sta soffrendo“.

Elseid Hysaj punto di forza: “non ci sono molti giocatori che interpretano il ruolo meglio di lui, è facile dire di voler acquistare qualcuno…”.

Lorenzo Insigne è in fase di miglioramento: “Lorenzo è il capitano e deve assumersi delle responsabilità, come tutti gli altri. Sta giocando bene e deve dare continuità a queste prestazioni, gli riescono cose incredibili. Sta dando il massimo, come tutta la squadra“.

Il tecnico partenopeo parla anche di Dries Mertens, rientrato in gruppo dopo le terapie di Anversa: “Mertens è rientrato in gruppo e ha fatto un lavoro importante dal punto di vista fisico”.

In questo momento Ospina davanti a Meret:Alex è un nostro patrimonio, ma Ospina in questo momento è davanti e ci sta. Meret dopo l’Inter ha qualche problema, non riesce a tuffarsi bene”.

Il tecnico del Napoli non parla di mercato:Mertens e Callejon in scadenza? Non parlo di mercato, non è il mio lavoro. Se dovessi venire confermato ricomincerei da Allan, Ghoulam, Koulibaly, Mertens e Callejon. Mi piacerebbe, ma ci sono ancora tantissimi discorsi da fare, se non raggiungi l’Europa il discorso cambia, ci sono i conti da tenere in ordine. Non stiamo pettinando le bambole, stiamo comunque lavorando bene sul mercato per sistemare le cose, c’è anche Rrhamani che in questo momento sta facendo le visite“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy