Juventus, Sarri: “Ramsey è in crescita, Dybala è regolarmente in gruppo”

Il tecnico bianconero è intervenuto alla vigilia del match casalingo contro il Cagliari.

di Fabiola Graziano, @grazianofaby

Il 2019 non si è chiuso come si sperava, con la Juventus che si è arresa nuovamente contro la Lazio rinunciando in suo favore alla Supercoppa italiana. Ciononostante, Maurizio Sarri si augura di iniziare il 2020 con una vittoria, malgrado l’avversario di turno sarà la rivelazione Cagliari.

LE DICHIARAZIONI DI SARRI

Sulla partita: Abbiamo lavorato prima sui tanti errori commessi con la Lazio, mentre da ieri abbiamo lavorato sul Cagliari. Ci siamo concentrati su di noi, perché arriviamo da una partita in cui abbiamo sbagliato mentalmente”.

Su De Ligt: Ha avuto un periodo più complicato, fra l’infortunio alla spalla e problemi agli adduttori. Ha giocato tantissimo, quindi ha avuto qualche problemino da gestire nell’ultimo periodo. C’è stato Demiral però in ottima condizione. De Ligt è in leggera crescita quindi andremo a decidere”.

Su Rabiot: In questo momento stiamo provando Rabiot da interno anche a destra, con Emre Can sia centrale sia da centrodestra. Abbiamo iniziato il lavoro su Bernardeschi in questi giorni, vedremo la possibile evoluzione”.

Su Kulusevski: “Mi sembra un prospetto di grande interesse ed è importante che la società ci sia arrivata. Averlo subito non rientra in ciò che posso giudicare, sicuramente non c’erano le condizioni. La Juve arriva per prima su questi giovani prospetti”.

Su Douglas Costa: Se sta bene, è sempre un’opzione. Ha avuto una serie di infortuni che l’hanno condizionato. Avendone accumulato più di uno, il recupero è più lento e bisogna usare cautela vista la fragilità muscolare. Bisogna riportarlo in buona condizione senza affaticarlo. È in ripresa”.

Sul tridente: “Vediamo domani. C’è anche Ramsey in crescita. È una partita in cui serve attenzione per le ripartenze con i loro due trequartisti. Al di là di chi va in campo, serve attenzione dai nostri centrocampisti”.

Su Chiellini: Sta procedendo bene, con il lavoro individuale. È prematuro, pensare alle scelte Champions, ora è impossibile dire sì o no, perché dovremo valutare a fine mese le sue condizioni e quelle di Khedira. È presto per avere un quadro attendibile”.

Su Rabiot: “È a posto fisicamente. Ultimamente è sembrato in crescita. Lascia la sensazione di avere un potenziale superiore di ciò che esprime, ma sembra uno che ha iniziato un percorso”.

Su Dybala: “Non ha problemi, ha fatto un allenamento differenziato ieri perché era stanco. Abbiamo lavorato di più questa settimana, e dopo alcuni allenamenti intensi, abbiamo preferito fargli fare un allenamento individuale defaticante. Oggi è regolarmente in gruppo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy