Juventus, le incertezze di Szczesny alimentano la concorrenza di Perin

Juventus, le incertezze di Szczesny alimentano la concorrenza di Perin

Le incertezze di Wojcech Szczesny in questo inizio di stagione potrebbero far sovvertire le gerarchie nella porta bianconera

di Massimo Angelucci

La Juventus vince a Parma 2-1 e si presenta alla sosta del campionato con 9 punti. Tutto giusto, ma c’è ancora qualcosa da mettere a posto, non solo dal punto di vista del gioco, ma per quanto riguarda alcune prestazioni di qualche giocatore.

No, non stiamo parlando di CR7 ancora a secco dopo tre giornate, ma stiamo parlando di Wojcech Szczesny. Il portiere bianconero non ha iniziato la stagione in maniera brillante, vero è che ha salvato il risultato su Rigoni quando il si era sull’1-1, ma sul goal di Gervinho e su alcune prese semplici non è sembrato lo Szczesny sicuro che è stato ammirato la scorsa stagione. Incertezze che sono state ravvisate anche in International Champions Cup contro il Real Madrid. La stagione comunque è appena iniziata e c’è ancora tutto il tempo per migliorare, e sicuramente ci sono i presupposti perchè lo faccia.

LA CONCORRENZA DI PERIN

Szczesny l’aveva detto già durante la tournée estiva: “Sarà una bella lotta tra me e lui ma credo di essere in vantaggio per ora“. Il portiere polacco aveva messo in conto la concorrenza del portiere italiano ex Genoa, anche se forse in cuor suo non si aspettava una concorrenza così forte di Perin, che è stato convocato da Mancini per le prime due partite della Nazionale italiana nella Uefa Nations League. Dopo la stagione di “apprendistato” sotto l’ala di Gigi Buffon, Szczesny era pronto alla prima stagione da portiere titolare, titolarità che dalle parti della Continassa ancora nessuno mette in discussione, ma è certo che dalle retrovie sta spingendo forte un Mattia Perin che ha voglia di vedere quanto vale e già ha fatto vedere qualcosina nelle amichevoli estive, proprio mentre il portiere polacco mostrava le prime incertezze.

Ora ci saranno due settimane di lavoro al Training Center della Juventus, ma per i due portieri ci sarà molto probabilmente un interessantissimo faccia a faccia il 7 settembre a Bologna, giorno di Italia – Polonia. Un’occasione per ribadire le gerarchie per il portiere polacco e per sovvertire i ruoli nella porta bianconera per il portiere azzurro.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy