Juventus, il punto sul mercato da Kulusevski a Emerson Palmieri

Juventus, il punto sul mercato da Kulusevski a Emerson Palmieri

Il club bianconero ha iniziato a pianificare il futuro tra rientri dai prestiti e nuovi acquisti.

di Fabiola Graziano, @grazianofaby

Non potendo lavorare sulla crescita del proprio presente, la Juventus ha deciso di impiegare le proprie forze nella costruzione del proprio futuro. E se da un lato la dirigenza bianconera ha iniziato a muoversi per concordare e attuare i rinnovi dei veterani in scadenza, dall’altro ha già sguinzagliato Fabio Paratici e i suoi fidati collaboratori al fine di sondare, per ora solo virtualmente, il terreno per portare nuovi nomi alla corte di Maurizio Sarri e per far tornare all’ombra della Mole alcuni dei talenti già acquistati e sparsi per la Serie A.

I PRESTITI IN ITALIA

Tra coloro che sono in prestito, chi sicuramente farà già parte della rosa bianconera nella stagione 2020-2021 è Dejan Kulusevski. La cifra investita su di lui nella finestra di gennaio e la necessità di rinforzare il centrocampo, che mai come quest’anno ha mostrato grosse lacune tattiche, spingono a pensare che il giovane talento svedese attualmente in forza al Parma (dove ha collezionato 22 presenze, impreziosite da 5 goal e 7 assist, con una MV 6,36 e una FM 7,54) possa essere messo immediatamente a disposizione di mister Sarri.

Come sottolineato da La Gazzetta dello Sport, è invece diverso il discorso per Luca Pellegrini e Cristian Romero. Dal Cagliari (dove in questa stagione ha raccolto 20 presenze, 4 assist e 9 ammonizioni, con una MV 5,7 e una FM 5,67) il terzino sinistro italiano dovrebbe far rientro a Torino solo in caso di partenza di Mattia De Sciglio e di mancato arrivo di un nome altisonante che possa alternarsi con Alex Sandro, mentre il centrale argentino (20 presenze, 1 assist, 10 ammonizioni, MV 5,95 e FM 5,75) lascerebbe il Genoa con destinazione la Continassa soltanto qualora Daniele Rugani dovesse accasarsi in altri lidi.

Ancora più remota la possibilità di rivedere in bianconero Rolando Mandragora (23 presenze, 2 assist, 2 ammonizioni, MV 5,86 e FM 5,91), su cui la Juve conserva comunque un diritto di riacquisto dall’Udinese per 28 milioni di euro.

I NOMI SUL TACCUINO

Al contrario, tra i nomi nuovi sul taccuino di Madama spicca quello di Emerson Palmieri. Candidato numero uno per la fascia sinistra, l’ex Roma ha perso il posto di titolare al Chelsea, dove appena un anno fa ha contribuito attivamente alla scalata verso l’Europa League proprio al servizio di Sarri. La trattativa è dunque possibile, anche se per ora da Londra chiedono 30-35 milioni di euro, come indicato da La Gazzetta dello Sport.

Sotto la lente d’ingrandimento del buon Paratici vi è anche Achraf Hakimi, che a giugno concluderà il prestito al Borussia Dortmund per fare ritorno al Real Madrid, che però non sembra interessato a tenerlo nella propria rosa. La Juventus quindi, potrebbe avanzare la propria proposta per potenziare la sua fascia destra, dove mister Maurizio si è visto costretto ad adattare Cuadrado per via dei continui acciacchi di Danilo e De Sciglio.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy