Juventus, Douglas Costa choc: “Ho pensato al ritiro, avrei il potenziale per essere un top…”

Il brasiliano della Juventus ha meditato il ritiro per i troppi infortuni in carriera.

di Mario Ruggiero, @MarioRuggi

Tanti, troppi infortuni nella sua carriera. Ne sanno qualcosa i fantallenatori che hanno puntato ad occhi chiusi sulle sue qualità. Douglas Costa, esterno brasiliano della Juventus e della nazionale verdeoro, in un’intervista rilasciata a The Players’ Tribune, rivela, a sorpresa, di aver pensato intensamente di appendere gli scarpini al chiodo in anticipo: “Ci sono dei momenti in cui penso: ‘Posso ancora giocare?’. Perché scendo in campo e mi faccio male di nuovo. Penso di smettere, ma poi guardo una partita in tv e capisco che il calcio è la mia ossessione, che sento di poter dare ancora molto”.

L’attaccante bianconero prosegue: “Con Alex Sandro, molto spesso, scherzo dicendogli che ho più risonanze che presenze in campoC’è però una cosa che mi dà fastidio: quando la gente mi dice che potrei essere tra i migliori al mondo, ma vengo frenato dagli infortuni. Ho il potenziale per poter essere un top, ma per colpa mia o meno non posso rendere al massimo e questo mi fa innervosire. Mi chiedo, ogni volta che mi faccio male, perché non riesco ad avere continuità. Ho chiesto ogni tipo di aiuto, anche a un mental coach. Non è uno psicologo, ma ti mostra come fatti dell’infanzia possano ancora condizionarti oggi”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy