Juventus, addio difesa a tre: la rivoluzione sarriana in attesa di De Ligt

Juventus, addio difesa a tre: la rivoluzione sarriana in attesa di De Ligt

La Juventus aspetta di concludere l’affare che porterebbe Matthijs De Ligt in bianconero: con lui si rafforzerebbe la difesa a quattro voluta da Sarri.

di Patrizia Monaco
Juventus, addio difesa a tre: la rivoluzione sarriana in attesa di De Ligt

Con il suo ottavo scudetto consecutivo conquistato, la Juventus è entrata ulteriormente nella storia: ormai da troppo tempo i bianconeri non conoscono rivali in Italia e la società ha dimostrato in questi mesi di non aver alcuna intenzione di interrompere la propria egemonia. In molti si chiedono però in che modo la squadra torinese affronterà quella che possiamo tranquillamente definire come una nuova era in casa Juventus: i tifosi delle squadre avversarie sperano in un attimo di smarrimento e dunque in un passo falso, quelli bianconeri invece in un cambio di mentalità e quindi in una maggiore maturità per raggiungere la tanto agognata Champions.

LA JUVENTUS ASPETTA DE LIGT

Quello di Massimiliano Allegri non è stato l’unico addio illustre alla Juventus, basti pensare anche a quello di Andrea Barzagli, che per anni ha rappresentato un vero e proprio pilastro difensivo al fianco di Giorgio Chiellini e Leonardo Bonucci. Con il saluto del numero 15 la cosiddetta BBC è andata ufficialmente in pensione ed è giusto che tifosi e società guardino avanti e soprattutto si guardino intorno per cercare un degno sostituto. L’obiettivo primario, ormai lo sappiamo tutti, rimane Matthijs De Ligt, ovvero proprio quel difensore dell’Ajax che ha condannato i bianconeri all’eliminazione dalla Champions League. Una sorta di “tattica”, quella di trasformare i nemici in amici, già vista in occasione dell’acquisto di Cristiano Ronaldo, vero e proprio incubo per la Juventus in ambito europeo, ed in parte anche con l’arrivo di Maurizio Sarri alla Continassa, se consideriamo che l’allenatore è stato l’unico, negli ultimi anni, ad avvicinarsi sul serio ai bianconeri in Seria A, concludendo la stagione 2017-2018 ad appena quattro punti di distacco con la sua ex squadra, il Napoli.

Classe 1999, De Ligt rappresenterebbe l’elemento perfetto per la Juventus: con lui Sarri avrebbe maggior copertura per la sua difesa a quattro, soprattutto considerati i tanti infortuni che vedono protagonista Chiellini nel corso di una stagione. L’olandese si muoverebbe principalmente al fianco di Bonucci, con cui condivide la capacità di impostare il gioco direttamente dalla difesa e dunque di essere un regista aggiunto e con cui formerebbe una delle coppie di centrali più forti d’Europa. Essendo però bravo con entrambi i piedi, De Ligt potrebbe far rifiatare anche lo stesso numero 19 che quest’anno ha spento la bellezza di 32 candeline.

A completare il quartetto difensivo nel 4-3-3 di Sarri ci sarebbero poi Alex Sandro e De Sciglio schierati sugli esterni, in attesa di eventuali nuovi arrivi in questa finestra di mercato.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy