Inter, Conte: “Sanchez può fare ancora di più. Su Lautaro, Moses e Gagliardini…”

Inter, Conte: “Sanchez può fare ancora di più. Su Lautaro, Moses e Gagliardini…”

Il tecnico nerazzurro analizza il match vinto con un roboante 6-0 dai propri ragazzi.

di Mario Ruggiero, @MarioRuggi

L’Inter gioca a tennis contro il malcapitato Brescia (qui, i voti del match) praticamente spacciato a retrocedere in B. Antonio Conte è felice dell’atteggiamento visto dai suoi ragazzi e analizza nel post-partita la sfida di San Siro.

Su Sanchez, grande protagonista con un goal e due assist: “E’ stato preso per mettere qualità. Noi abbiamo fatto un percorso con Lautaro e Lukaku senza alternative di spessore, facendo giocare a volte Esposito che in Primavera giocava e non giocava. Ora Alexis sta bene, non è quello che ho apprezzato in Inghilterra ma è sulla buona strada. La strada è questa, avere adesso tre attaccanti mi fa stare più tranquillo. Dobbiamo finire la stagione nel migliore dei modi, poi tirare le somme. Ma da quando abbiamo ripreso, la squadra mi è piaciuta”.

Su Lautaro, a secco di reti “Dal punto di vista dell’impegno non gli si può rimproverare nulla. Meritava di segnare per le occasioni create, ma io sono tranquillo, so di avere ragazzi a posto, professionali, che vogliono bene all’Inter”. 

Su Moses, anche lui tra i migliori in campo: “Conosco benissimo Moses. In due anni con me abbiamo vinto FA Cup e Premier League. Se sta bene fisicamente, come adesso che l’abbiamo rimesso a posto, può essere protagonista. Veniva dal campionato turco, giocava e non giocava e aveva problemi fisici. Ora sta bene, sta ritrovando la gamba”.

Su Gagliardini, autore del 4-0 e reduce dal clamoroso errore sotto porta contro il Sassuolo: “Sempre lavorando, analizzando cose positive e negative, martellando la squadra su cosa va migliorato. Questa squadra a livello di coraggio e abnegazione è impeccabile, non ho nulla da rimproverare. Deve crescere dal punto di vista mentale, stare più sul pezzo e non commettere ingenuità che a volte ci hanno devastato. Abbiamo margini di crescita. Non dimentichiamo che siamo una squadra giovane. Ora focalizziamoci su questo finale di stagione”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy