Inter, l’infortunio di Sensi: il rientro previsto e chi lo sostituirà

Inter, l’infortunio di Sensi: il rientro previsto e chi lo sostituirà

Stefano Sensi, uscito malconcio dalla sfida contro la Juventus, salterebbe la sfida con il Sassuolo dopo la sosta.

di Mario Ruggiero, @MarioRuggi

Era uscito durante il primo tempo della gara con la Juventus (leggi qui) al minuto trentaquattro con Matias Vecino che ha preso il suo posto. Stefano Sensi, trascinatore dell’Inter in questa prima fase di stagione, si è sottoposto ieri ad esami clinici e strumentali, presso l’Istituto Humanitas di Rozzano.

I controlli, ha riportato il sito ufficiale del club meneghino, hanno evidenziato un’elongazione agli adduttori della coscia destra. Sospiro di sollievo quindi, per l’assenza di lesioni, ma il club nerazzurro – stando a il Corriere dello Sport – non dovrebbe avere a disposizione Sensi per il match contro il Sassuolo dopo la sosta per le nazionali, a meno di un recupero lampo proprio dell’ex neroverde. Il fatto che non ci sia lesione, non esclude che il suo rientro possa essere più rapido di quindici giorni (la prossima settimana verrà fatto il punto della situazione dopo nuovi controlli) ma al massimo Sensi sabato 19 dovrebbe accomodarsi in panca contro il Sassuolo. L’obiettivo interista è quello di poter usufruire del suo leader del centrocampo a pieno regime per la gara fondamentale di Champions League del 23 ottobre con il Borussia Dortmund.

CHI SOSTITUISCE SENSI? 

Ecco che l’Inter e mister Conte dovranno pensare al sostituto di Sensi per la sfida del Mapei Stadium. Finora il centrocampista d’Urbino ha riposato solamente nel match infrasettimanale con la Lazio, salvo entrare nel secondo tempo. E l’assenza di Sensi si è fatta sentire per la compagine nerazzurra soprattutto domenica scorsa contro la Juventus, dopo che il numero 12 meneghino ha abbandonato il campo per il problema agli adduttori. Come riporta il Corriere dello SportConte ha tre opzioni per rimpiazzare Sensi: Vecino, Borja Valero e Gagliardini. L’uruguaiano, che ha caratteristiche d’incursore più che di playmaking, tornerà tardi ad Appiano Gentile vista la sua attuale permanenza con la nazionale sudamericana ed è difficile che possa partire titolare contro il Sassuolo. Borja Valero sarebbe il sostituto più ideale di Sensi, vista la sua attitudine a cucire il gioco, ma non dovrebbe predisporre di quell’intensità nell’arco dei 90 minuti che il tecnico nerazzurro vuole dai suoi. Perciò tutto lascia pensare che sarà Gagliardini il nome perfetto per ricoprire la posizione solitamente occupata da Sensi nello scacchiere interista. Tra qualche giorno si avranno indiscrezioni più certe, ma sicuramente sarà un’Inter diversa senza il suo indispensabile folletto.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy