Fiorentina: Rocco Commisso sarà il nuovo patron della Viola!

Fiorentina: Rocco Commisso sarà il nuovo patron della Viola!

L’accordo fra Commisso e i Della Valle è raggiunto e ormai manca solo l’ufficialità che potrebbe arrivare tra stasera e domani!

di Giovanni Sichel, @SichelGiovanni

Una delle trattative societarie più veloci dell’intera storia del calcio italiano, se non la più veloce. Escono così di scena i Della Valle dal calcio italiano, dopo 17 anni ai vertici della Florentia Viola prima e della Fiorentina poi, lasciando a Firenze il ricordo di una cavalcata trionfale dalla Serie C2 fino alla Serie A e poi addirittura alle semifinali di Europa League nella stagione 2007-2008 e agli ottavi di finale di Champions League nella stagione 2009-2010. Eppure, gli ultimi anni non sono stati facili, dalle tante scommesse perse alla sfiducia dei tifosi viola.

È un ciclo che si chiude dopo 17 anni intensi. Gli ultimi mesi sono stati una sofferenza. Noi la Fiorentina l’abbiamo presa per passione e quando i tifosi ti contestano e vengono a protestare davanti ai tuoi negozi il segnale è chiaro: vuol dire che tutto quello che fai e dai è sempre interpretato nella maniera sbagliata. Si chiude un ciclo, è normale. L’importante è trovare il momento giusto per uscire di scena

Queste le dichiarazioni che Andrea Della Valle ha rilasciato al Corriere della Sera e che sottolineano le tante difficoltà che negli ultimi anni la proprietà italiana stava incontrando, soprattutto nel far capire le proprie scelte ad una tifoseria che tanto aveva sognato e che ha assistito nell’ultimo periodo ad un declino lento, ma inesorabile.

MA CHI È ROCCO COMMISSO?

Molto probabilmente da domani avrà inizio un nuovo ciclo in casa Fiorentina, un nuovo ciclo che porta la firma di Rocco Commisso, ma chi è l’italo-americano prossimo proprietario dei Viola? Nato in Calabria a Gioiosa Ionica il 25 Novembre 1945, Rocco Commisso all’età di 12 anni si trasferisce negli Stati Uniti con tutta la famiglia. Laureatosi in Ingegneria Industiale alla Columbia University, prende successivamente un master in economia e comincerà a lavorare nel settore finanziario di diverse società. Fondatore della Mediacom Communication Corporation, società di telecomunicazioni statunitense, nel 1995, la Fiorentina non è il suo primo approccio al mondo del calcio e non solo perché lo scorso anno cercò di comprare il Milan.

Dopo una breve esperienza da giocatore nel calcio universitario americano, nel 2017 acquista una quota di maggioranza della storica squadra dei New York Cosmos – salita alla ribalta negli anni ’70 per aver portato in America giocatori del calibro di Beckenbauer, Pele, Eusebio e Chinaglia – salvandola dal fallimento . Oggi la squadra newyorchese milita nella NPSL (National Premier Soccer League) riconosciuta come quarta divisione nazionale.

In un’intervista rilasciata proprio nel 2017 alla Gazzetta dello Sport, il prossimo Presidente della Fiorentina, ha parlato molto della sua passione per il calcio e della sua volontà di cambiare il calcio negli Stati Uniti. Commisso, sempre nello stesso articolo, però non nasconde il suo grande amore per la Juventus:

Tifoso della Juve perché a fine Anni 50 vinceva e la Gazzetta che leggevo dal barbiere ne aveva le pagine piene… Se nel 2010 non mi sono unito a Di Benedetto per entrare nella Roma è anche per la mia lealtà alla Juve. Non l’unica ragione, però. A me piace essere al centro di un progetto e non avrei avuto controllo. Ho ricevuto offerte dall’Italia, e non solo, per acquisire un team, ma il sogno è un investimento significativo nella Juve

Parole che certo non potranno far molto felici i tifosi della Fiorentina, storici rivali della Juventus. Rocco Commisso saprà convincere la sua nuova tifoseria ad andare oltre quelle dichiarazioni d’amore e convincerli che con lui la Fiorentina potrà tornare grande?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy