Fantafrica day 7: Kessiè ancora un pari. Benatia vince e inguaia Gakpé

Fantafrica day 7: Kessiè ancora un pari. Benatia vince e inguaia Gakpé

Secondo pareggio per la Costa d’Avorio. Vince invece il Marocco. Le due squadre si affronteranno nell’ultima partita per stabilire chi passerà.

di Kenny Padulano, @KTeamLegend

Marocco-Costa d’Avorio del prossimo 24 gennaio sarà probabilmente quasi un ottavo di finale anticipato. Il secondo pareggio consecutivo degli ivoriani infatti, questa volta per 2-2 contro la sorprendente Repubblica Democratica del Congo, costringerà di fatto Kessié e compagni a sconfiggere i marocchini nella terza partita del girone per tentare il sorpasso. I 3 punti conquistati oggi dai nordafricani contro il Togo con un netto 3-1 li mettono in una posizione di vantaggio, ma non possono permettersi di perdere.
Per il Togo il passaggio del turno ora diventa un’impresa invece, obbligatorio battere la capolista del girone Congo e poi guardare cosa succede tra Marocco e Costa d’Avorio.

Kessié solo a sprazzi

Il centrocampista di Gasperini è sempre nel vivo del gioco della sua nazionale, e sicuramente oggi è sembrato più sciolto rispetto all’emozione dell’esordio. Ma nonostante sprazzi di grande tecnica non è riuscito a dare continuità alla sua prestazione, risultando anche spesso falloso tanto da rimediare un giallo nella ripresa. Per rimanere in Africa sarà necessario battere il Marocco di Benatia il 24 gennaio ora, altrimenti potrebbe tornare a disposizione di Gasperini (anche se difficilmente schierabile) già per Torino-Atalanta del 29 gennaio.

Benatia ed El Kaddouri battono Gakpé

Vittoria fondamentale per il Marocco. Andato sotto dopo soli cinque minuti con un gol in contropiede (incolpevole Benatia) poi ha saputo costruire la rimonta. Non una grande prova per El Kaddouri, schierato nuovamente titolare ma sostituito al 61′ da En-Nesyri senza aver mai lasciato il segno. Tra l’altro proprio En-Nesyri, dopo una decina di minuti, realizza il gol del definitivo 3-1. Nel Togo Gakpé, schierato nuovamente esterno basso, è stato comunque uno dei migliori dei suoi nonostante non sembri proprio a suo agio in quella posizione. Anche per tutti loro vale circa lo stesso discorso fatto per Kessié: una sconfitta il 24 gennaio significherebbe eliminazione e ritorno a casa.


VI RICORDIAMO CHE PER TENERE SEMPRE SOTTO CONTROLLO LA SITUAZIONE GENERALE DELLA COPPA D’AFRICA E DEI VOSTRI FANTAGIOCATORI POTETE CONSULTARE LA PAGINA DI RIEPILOGO QUI

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy