Tegole rossonere

Fantacalcio Milan, allarme difesa: le ultime sugli stop di Maignan e Theo Hernandez

Fantacalcio Milan, allarme difesa: le ultime sugli stop di Maignan e Theo Hernandez

Sfortunato il Diavolo che perde due dei protagonisti dello scacchiere tattico di mister Pioli

Fabiola Graziano

AGGIORNAMENTO 13/10 ORE 18.30 - Arriva il comunicato ufficiale del club sulle condizioni di Mike Maignan: “AC Milan comunica che nella giornata odierna, Mike Maignan si è sottoposto ad un esame artroscopico che ha evidenziato la lesione di un legamento del polso sinistro che è stata riparata. È stata inoltre posizionata una vite percutanea nello scafoide per una sofferenza vascolare. L’intervento, eseguito nella clinica La Madonnina, dal Dottor Loris Pegoli alla presenza del Responsabile sanitario del Milan Stefano Mazzoni, è perfettamente riuscito. Seguirà una immobilizzazione di sei settimane e successivamente si procederà con il protocollo riabilitativo. Il rientro di Maignan in campo è previsto tra 10 settimane“.

Il portierone francese, quindi, salta tutto il 2021. Rientrerà per gennaio, difficile possa esserci un rientro anticipo da parte dell'estremo difensore rossonero.

______________________________________________________________________________________________________________

Sono ore terribili per i tifosi del Milan, chiamati purtroppo a fare i conti con gli stop fisici che si stanno registrando tra le fila titolari di mister Pioli. I pezzi pregiati della difesa rossonera infatti, stanno alzando bandiera bianca e quel che più preoccupa è l'incertezza sui loro tempi di recupero.

Tutto è iniziato con l'infortunio di Mike Maignan, un autentico fulmine a ciel sereno che si è abbattuto sui pali del Diavolo, costringendo quest'ultimo a ingaggiare a parametro zero Antonio Mirante, in modo da garantire un minimo di copertura in panchina al secondo Tatarusanu. Tale corsa ai ripari è stata dettata dal fatto che il problema al polso sinistro di Maignan non è di poco conto. Dalle indagini strumentali svolte tra ieri sera e questa mattina, è emersa una seria frattura dello scafoide, riportata in uno scontro di gioco con due calciatori inglesi e con il compagno Theo Hernandez nella trasferta di Liverpool, subito dopo aver parato il rigore a Salah. L'attuale miglior portiere della Serie A e del Fantacalcio verrà dunque sottoposto già in giornata a un intervento in artroscopia e dovrà rimanere fermo ai box dalle sei alle dieci settimane, a seconda del grado di interessamento dei legamenti. Tale stop lo costringerà a saltare almeno nove partite di campionato, a cui si aggiunge la doppia sfida decisiva con il Porto in Champions League. Il suo rientro ipotetico è per ora fissato per Udinese-Milan dell'11 dicembre o tutt'al più per Milan-Napoli in programma il 19 dicembre.

E come se non bastasse, al forfait forzato di Maignan si è aggiunta anche la positività al Covid-19 di Theo Hernandez, contagiato nel ritiro della Nazionale francese che per lo stesso motivo aveva già registrato l'assenza dello juventino Rabiot. A comunicarlo è stato lo stesso Milan attraverso una nota divulgata su tutti i propri canali ufficiali, in cui si legge: "AC Milan comunica che Theo Hernández di rientro dalla Nazionale è risultato positivo ad un tampone effettuato a domicilio. Le autorità sanitarie competenti sono state informate e il calciatore sta bene". Come da protocollo, il giovane e talentuoso terzino sinistro è stato già posto a regime di isolamento e di sicuro non sarà convocato per l'ottava giornata di campionato prevista contro l'Hellas Verona sabato 16 alle 20:45, rimanendo in dubbio anche per la gara di andata di Champions contro il Porto in programma martedì 19. Al suo posto scalda i motori Ballo-Touré.

tutte le notizie di