LAZIO, PARLA SARRI

Fantacalcio Lazio, Sarri: “Pedro e Radu ci sono, Acerbi no”. Su Cabral e Marusic… 

MARIENFELD, GERMANY - AUGUST 02: SS Lazio head coach Maurizio Sarri during the SS Lazio training session at the Klosterpforte sport hotel on August 02, 2021 in Marienfeld, Germany. (Photo by Marco Rosi - SS Lazio/Getty Images)

Le dichiarazioni di Maurizio Sarri, tecnico della Lazio, alla vigilia della sfida con la Fiorentina, gara in programma domani alle ore 20.45

Mario Ruggiero

Non un periodo semplice per la Lazio reduce da un calciomercato poco sfavillante e dalla protesta dei tifosi a Formello. Dopo la settimana di pausa, si ritorna a parlare di calcio giocato. Il tecnico biancoceleste, in conferenza stampa, ha dato alcuni spunti interessanti - anche dal punto di vista fantacalcistico - che non devono essere trascurati.

Fantacalcio Lazio, Sarri: "Pedro e Radu ci sono, Acerbi no". Su Cabral e Marusic...

Domani a Firenze, Pedro ci sarà. La conferma arriva dal tecnico biancoceleste: "Pedro è stato fermo per un po' di tempo, ma è talmente brillante che sembra stia sempre bene. Il problema è di tenuta. Bisogna solo valutare se farlo cominciare da subito o se farlo entrare dopo. Ma lui ha una brillantezza non ordinaria e sembra sempre che possa stare bene. Acerbi sta ancora lavorando a parte. Penso che nel giro di qualche giorno possa tornare in gruppo, ma non ne ho la certezza. Il prossimo controllo è martedì o mercoledì mattina, da lì decideremo. Radu invece sta abbastanza bene. Lui negli ultimi 2-3 mesi è stato sempre bene, a parte un piccolo problema negli ultimi 10 giorni, ma è già rientrato in linea a quello che avevamo lasciato".

Sul momento vissuto dalla squadra: "Nelle ultime dodici abbiamo perso solo a Sassuolo e con l'Inter. La squadra è in crescita e, quindi, non ritengo il momento delicato. Il mercato si è concluso, inutile starne a parlarne. Qualsiasi tipo di discorso in questo momento potrebbe ritorcersi contro la squadra. Invece dobbiamo fare meglio con quello che abbiamo e per me c'è possibilità di farlo. Io devo tenere la squadra lontana da alibi".

Sui nuovi volti Cabral e Kamenovic:"Cabral lo conosco poco, ma all'interno dello staff c'è chi, pur se superficialmente, lo ha seguito. Al momento fisicamente lui ha qualcosa meno dei nostri, perché rientra da un infortunio. Questa settimana si è allenato poco, quindi qualcosa gli manca. Ha buoni numeri in accelerazione e lo abbiamo provato da esterno. Vedremo da attaccante centrale, ma per me lì può giocare anche Anderson. Kamenovic, invece, è fuori per alcuni problemi burocratici e in questo momento non è con noi".

Su Marusic:"Ieri aveva un po' di placche alle tonsille e il dottore ha preferito tenerlo a riposo con degli antibiotici. Ma oggi si è allenato".

tutte le notizie di