Fantacalcio, dubbi e ballottaggi per la 14° giornata: Baselli ce la fa, scalpita Djuricic e su Luis Alberto…

Tutti i possibili ballottaggi della quattordicesima giornata delle 20 di A

di Massimo Angelucci

Sei indeciso e non sai chi schierare tra due calciatori in ballottaggio? Niente paura: noi di Fantamagazine arriviamo in tuo soccorso, con la classica rubrica volta a risolvere tutti i ballottaggi del turno che sta per incombere. Buona lettura e buon Fantacalcio!


SPAL – EMPOLI

Gomis 65% – Milinkovic-Savic 35%:
Non dovrebbero esserci dubbi sulla presenza di Gomis, l’unica incertezza è dovuta ad alcune sbavature nelle ultime partite giocate.

Acquah 60% – Traorè 40%:
Acquah in panchina contro l’Atalanta, pare per stanchezza dopo gli impegni internazionali…ma il ragazzino Traorè sta stupendo sempre di più e potrebbe vedere sempre di più il campo.

Pasqual 70% – Antonelli 30%:
A sorpresa l’ex capitano viola titolare a discapito di un buon Antonelli: probabile che si vada avanti così visto che Pasqual non ha assolutamente demeritato, anche se l’accantonamento di Antonelli è difficilmente spiegabile.

La Gumina 50% – Veseli 30% – Zajc 20%:
Come già detto, il modulo con tre difensori penalizza le prestazioni di Zajc, venendo meno la posizione di trequartista. Le quotazioni di La Gumina sono in rialzo e viene da un’ottima partita, per cui è probabile che venga riconfermato come spalla di Caputo. Nel caso di 4312 ovviamente ne farà le spese Veseli.


FIORENTINA – JUVENTUS

Pezzella 55% – Ceccherini 45%
Pezzella dovrebbe essere recuperato, bisognerà vedere se Pioli lo rischierà o meno .

Edimilson 70% – Dabo 30%
Con Gerson spostato ala, il primo indiziato a prendere il suo posto sarà Edimilson

Benatia 40% – Rugani 30% – Bonucci 30%
Tanti impegni ravvicinati che portano Allegri a ragionare in ottica turnover nel match di Firenze. Potrebbe avere dunque una chance il marocchino Benatia (favorito su Rugani, essendo quest’ultimo stato impiegato la scorsa settimana) e, avendo Chiellini rifiatato già con la Spal, a stare fuori potrebbe essere Bonucci.

Matuidi 50% – Pjanic 30% – Cuadrado 20% (per 2 posti)
Uno tra Pjanic e Matuidi potrebbe riposare, con Cuadrado pronto a prendere posto in mediana. Ovviamente, se in panchina dovesse andare Pjanic, Cuadrado agirebbe da mezzala destra con Bentancur dirottato davanti alla difesa, mentre con Matuidi in panchina l’uruguaiano ne prenderebbe il posto sul centro sinistra e Cuadrado sempre ad agire sul centro destra.

Mandzukic 30% – Dybala 30% – D.Costa 20% – Bernardeschi 20%
Sicuro del posto Ronaldo, Allegri non si è sbilanciato sulle altre due pedine per completare il tridente, se non limitandosi a coinvolgere Mandzukic nell’elenco di quelli che potrebbero riposare (insieme a Bonucci e Pjanic). Considerando però che Costa non sembra ancora al massimo della condizione (anche se in crescita) e per caratteristiche può essere un’arma a gara in corso più efficace di tutti gli altri e che Bernardeschi è appena rientrato a disposizione, Mandzukic e Dybala potrebbero essere confermati, anche se il ballottaggio con i due sopracitati è decisamente aperto e non sono da escludere sorprese.


 

SAMPDORIA – BOLOGNA

Tonelli 70% – Colley 30%
In calo le prestazioni difensive sia in termini di prestazioni ma anche e soprattutto in termini di gol subiti, potrebbe dunque cambiare qualcosa nel reparto arretrato rischierando Colley al posto di Tonelli.

Linetty 65% – Jankto 35%
Ballottaggio tra il rientrante dalla squalifica Linetty e Jankto, col polacco che dovrebbe riprendersi il posto di mezzala titolare a discapito di Jankto.

Ramirez 55% Saponara 45%
Molto serrato come ballottaggio, ma Ramirez si fa preferire per una maggiore propensione anche al sacrificio. Dote richiesta da Giampaolo nell’ultima conferenza stampa.

Dijks 50% – Krejci 30% – Orsolini 20%
Guerra tra i due mondi: 3-5-2 o 4-3-3 ? Noi propendiamo più per la prima soluzione ad inizio partita, per poi passare a gara in corso al tridente con Orsolini. Dijks favorito su Krejci che sembra aver perso brillantezza.

Poli 40% – Svanberg 35% – Dzemaili 25%
Poli e Svanberg sono i favoriti a giocare come mezz’ali dal primo minuto, Dzemaili si è allenato a parte in settimana più probabile venga risparmiato in favore di Donsah o gli venga fatto fare solo uno spezzone.

Pulgar 60% – Nagy 40%
Pulgar è chiamato al rinnovo di contratto entro gennaio, oppure si parla di cessione, Nagy gode di un buon momento ed è pronto e carico per dare il suo apporto anche a questa squadra oltre che alla sua nazionale.

Falcinelli 55% – Palacio 45%
Insieme di motivazioni che potrebbero vedere Diego partire dal primo minuto, innanzitutto la società e il mister vogliono ridargli una possibilità , in seconda battuta è necessario dare un po’ di riposo a Palacio di tanto in tanto.


MILAN – PARMA

Bakayoko 50% – Bertolacci 30% – Josè Mauri 20%
Bakayoko è uscito zoppicando dalla sfida contro il Dudelange di Europa League, in dubbio la sua presenza. In preallarme Bertolacci (fischiatissimo) o Josè Mauri. Fuori dai giochi Montolivo in area di cessione.

Laxalt 60% – Borini 40%
Laxalt in vantaggio per la sua predisposizione a fare entrambi le fasi. Borini dopo un periodo a fare il pasticcione ha trovato il gol in Europa League, ma parte indietro nel ballottaggio.

Bastoni 60% – Gobbi 40%
Si va verso la conferma della difesa schierata nelle ultime gare contro Torino e Sassuolo , ovvero con Bastoni centrale e Gagliolo terzino sinistro. Non escluse le possibilità di rivedere Gobbi nel suo ruolo e Gagliolo che tornerebbe ad affiancare capitan Bruno Alves al centro della difesa.

Stulac 60% – Scozzarella 40%
Dovrebbe giocare lo sloveno dopo la panchina post pausa della nazionali rimediata contro il Sassuolo e occasione ben sfruttata da Scozzarella.

Biabiany 50% – Siligardi 40% – Ciciretti 10%
Solito ballottaggio serrato per completare il tridente con i titolarissimi Gervinho e Inglese. Biabiany sembra in leggero vantaggio , le sue caratteristiche sembrano più indicate per coprire bene la fascia in trasferta e ripartire con velocità. Rimane comunque possibile l’impiego di Siligardi che ha fatto bene anche contro il Sassuolo nell’ultima partita. Più difficile invece vedere Ciciretti dall’inizio.


SASSUOLO – UDINESE

Bourabia 35%Magnanelli 35%Locatelli 20% Sensi 10%
Con solo due uomini in mezzo al campo, De Zerbi preferirà affidarsi a giocatori più muscolari che tecnici. Di conseguenza, accanto a Duncan, spazio probabilmente ad uno tra Bourabia e Magnanelli, con Locatelli più indietro in questo senso. Improbabile, per le ragioni appena dette, l’impiego di Sensi.
In caso di 4-3-3, Locatelli recupererebbe terreno candidandosi per il posto da regista, pur mantenendo un leggero ballottaggio con Magnanelli. Come mezzali, invece, Duncan resta confermato e c’è il ballottaggio tra Sensi e Bourabia, col primo che diventa più appetibile, anche se comunque tutto resta legato a come De Zerbi voglia impostare la partita; se con più propensione offensiva o no.

Di Francesco 55% – Rogerio 45%
Difficile vedere un’altra panchina di fila per Di Francesco, che però col 3-4-2-1 gioca sull’esterno, e dovrebbe fargli posto Rogerio. Sicuramente per Di Fra non è la posizione ideale, ma come abbiamo detto, tre panchine di fila sono difficili da ipotizzare, e Rogerio non sta certamente brillando. Col 4-3-3, invece, Rogerio si conferma titolare a sinistra, con Di Francesco titolare in attacco.

Djuricic 50% – Sensi 30% – Di Francesco 20%
Col 3-4-2-1 ancora una volta parte favorito Djuricic. Al momento risulta essere il più solido in quella posizione. Lo tallonano Sensi e Di Francesco, che però per ragioni tattiche (Di Francesco) e di rendimento (Sensi) al momento partono dietro.
In caso di 4-3-3, Sensi titolare da mezzala e Di Francesco da esterno d’attacco, con Djuricic in panchina.

Pussetto 70% – Lasagna 30%
Kevin dovrebbe partire dalla panchina dopo l’affaticamente muscolare avuto in settimana. Nuova chance per Pussetto come punta centrale.

Pussetto 70% – Giu. Pezzella 30%
Se Lasagna dovesse essere schierato come prima punta, Pussetto si piazzerebbe a sinistra nel centrocampo a 5 o dietro lo stesso Kevin al posto di De Paul.


TORINO – GENOA

Baselli 60% – Soriano 40%
Il bergamasco dovrebbe rientrare in tempo per la sfida contro il Genoa: Soriano lo insidia ma, per quanto visto fino ad ora, l’ex Villarreal non gode della fiducia del mister.

Bessa 40% – Hiljemark 20% – Sandro 20% – Veloso 20% (per tre posti)
A centrocampo il possibile rientro dal primo minuto di Sandro potrebbe rimescolare un po’ le carte in vista di questa gara. Bessa sembra essere il più sicuro di partire dall’inizio, mentre gli altri due posti se li contenderanno Sandro (se Juric vorrà rischiarlo), Veloso (che si è comportato bene in sua assenza) e Hiljemark. Si profila quindi una potenziale convivenza tra Veloso in cabina di regia e Sandro come mezzala, anche se al momento pare essere l’ipotesi meno accreditata.


FROSINONE – CAGLIARI

Capuano 51% – Krajnc 49%
Sta ancora lavorando a parte Capuano. Nel caso dovesse farcela sulla difensiva dietro ci sarebbe lui, altrimenti scalpita Krajnc.

Vloet 55% – Ciano 45%
Ciano lavora ancora a parte pertanto l’indiziato sulla trequarti sarebbe proprio Vloet.

Romagna 60% – Klavan 40%
Klavan si allena ormai da due settimane con la squadra, per questo inizia ad insidiare il posto da titolare di Romagna. Domenica Maran ha detto che l’estone deve recuperare ancora la piena forma, per questo vediamo ancora avanti il difensore italiano, autore di un’ottima prova contro il Torino. Il momento di Klavan sta arrivando, ma forse è ancora prematuro contro il Frosinone.

Dessena 70% – Faragò 30%- Farias 30%
Ballottaggio che decide chi sostituirà Castro, in base alla scelta di Maran ci potranno essere anche cambiamenti tattici. Per la continuità vediamo Dessena favorito a Faragò e Farias, anche perchè i due vengono da piccoli acciacchi, risolti solo da poco tempo, quindi difficilmente avranno i 90 minuti nelle gambe. Nel caso in cui Maran scelga i primi due, si andrà avanti con il solito schieramento, nel caso in cui scelga Farias, Joao Pedro verrà arretrato a trequartista e a sua volta Ionita a mezzala sinistra.

Cerri 70% – Pavoletti 30%
Fortunatamente per Pavoletti non c’è alcuna lesione, ma solo un affaticamento. Nonostante questo, fino a giovedì, ha fatto solo differenziato e crediamo sia difficile vederlo partire dal primo minuto, e rischiare magari di perderlo per più partite. Al suo posto giocherà il suo sostituto naturale, ovvero Cerri.


CHIEVO VERONA – LAZIO

Cacciatore 40% – Barba 30% – Depaoli 30%
Cacciatore è finalmente pronto a tornare al suo posto. Ha messo minuti nelle gambe a Napoli, e dovremmo finalmente rivederlo in campo. Lo lasciamo comunque in ballottaggio perchè il rischio di fargli fare soltanto un’altra sgambata nel finale c’è. Secondo noi parte avanti rispetto agli altri due, e in base alla sua posizione in campo, verrà scelto di conseguenza l’altro terzino.

Meggiorini 70% – Giaccherini 30%
Anche Giaccherini è recuperato. Difficile però che venga gettato subito nella mischia, più probabile che possa giocare il finale di match.

Stepinski 60% – Pellissier 40%
Ballottaggio tra la freschezza di Stepinski e l’esperienza e il carisma del capitano. Al momento il giovane polacco è in vantaggio.

Wallace 60% – Luiz Felipe 40%
Il primo è rimasto a riposo nella sfida di Europa League giovedì sera, pertanto è da considerarsi in vantaggio

Patric 60% – Marusic 40%

Considerato che oggi Marusic non si è allenato, Patric avanza per giocare dal primo minuto

Luis Alberto 51% – Correa 49%
Correa ha giocato 90 minuti in Europa, ma lo spagnolo si porta dietro qualche fastidio muscolare, che sembra però passato considerato che oggi ha svolto l’allenamento con il gruppo


ROMA – INTER

Santon 60% – Under 40%                                                                                                                                                                                                        Per coprire la fascia Di Francesco potrebbe scegliere di spostare in avanti Florenzi al posto di Under, con Santon come terzino destro. Quindi il ballottaggio è tra Santon e Under. Se dovesse spuntarla Under, Florenzi tornerebbe terzino.

Juan Jesus 50% – Fazio 50%                                                                                                                                                                                                Fazio fa danni ogni volta che prende palla e non trasmette sicurezza al reparto. Perciò Di Francesco potrebbe scegliere di mettere l’ex Inter accanto a Manolas

Kluivert 60% – Perotti 40%
Kluivert è l’unico esterno sinistro rimasto, quindi a rigor di logica dovrebbe giocare lui. Ma Di Francesco, se i medici danno l’ok (cosa che sapremo solo in conferenza) potrebbe rischiare dal primo minuto Perotti.

Miranda 60% – De Vrij 40%
De Vrij è uscito malconcio da Wembley, Miranda è in vantaggiato per affiancare Skriniar.

B.Valero 40% – Joao Mario 36% – Gagliardini 14% – Nainggolan 10%
Nainggolan potrebbe addirittura non essere convocato, ma una piccola speranza per lui la lasciamo aperta per via del “feticcio” che ha il mister di metterlo ad ogni costo. A contendergli il posto troviamo Borja Valero e Joao Mario. Lo spagnolo sarebbe sicuramente in campo visto il periodo di forma particolarmente buono, ma il dubbio è quanti minuti ha a disposizione nelle gambe dopo più di un tempo giocato ad alti ritmi a Londra (migliore in campo per i nerazzurri), mentre Mario in panchina scalpita per un’altra occasione dal primo minuto.

Politano 70% – Candreva 30%
Alcune testate danno Candreva titolare con Politano in panchina, per questo il ballottaggio. Sembra comunque strano che Spalletti si privi di quello che in questo momento è il giocatore nerazzurro più in forma. Anche per questo, in caso di panchina, dovrebbe comunque avere un minutaggio utile per portare il voto.


ATALANTA – NAPOLI

Berisha 55% – Gollini 45%
Ballottaggio sempre serrato, sembra che il Gasp voglia dare continuità all’albanese.

Mancini 75% – Toloi 25%
Il brasiliano ha lavorato a parte per quasi tutta la settimana, qualora il Gasp non volesse rischiarlo dentro Mancini.

Hateboer 70% – Castagne 30%
Consueto ballottaggio sulla fascia, con Hateboer leggermente favorito.

Pasalic 65% – Castagne 35% Il croato dovrebbe avere la sua chance. Ma senza Ilicic, e vista la difficile partita, il mister potrebbe decidere di coprirsi di più, inserendo Castagne e avanzando Hateboer sulla linea del tridente.

Pasalic 70% – Rigoni 30% Ipotesi da ventilare, ma non troppo. Se per Ilicic vale la pena sbilanciarsi, per Rigoni (ancora) no, e vederlo in campo dal primo minuto contro un Napoli che, seppur fuori casa, fa paura e va limitato stupirebbe non poco.

Maksimovic 45% – Hysaj 35% – Malcuit 20%
Finora la soluzione Maksimovic “falso terzino destro” è stata usata solo in Champions come arma tattica contro avversari difficili, ma il buon rendimento in quella posizione del serbo e un avversario molto spigoloso come l’Atalanta, potrebbe anche portare il mister ad usare questa soluzione per la prima volta in campionato. Altrimenti ci sarà l’impiego di un terzino classico, con Hysaj favorito su Malcuit per le sue maggiori doti di equilibrio difensivo.

Albiol 55% – Maksimovic 45%
Qui sta nelle condizioni fisiche dello spagnolo il ballottaggio, con Raul uscito malconcio dalla sfida di Champions. Non sembra nulla di che, nel caso però che lunedì non sia al meglio c’è Maksimovic. Notizie molto difficilmente si avranno in tempo, in quanto la decisione molto probabilmente sarà presa solo nell’ultimo allenamento di domenica prima della partenza.

Hamsik 50% – Fabian Ruiz 30% – Diawara 20%
Grandissima partita di Marek in Champions, fisicamente la gestione di Ancelotti l’ha trasformato rispetto all’uso fatto dello slovacco da parte di Sarri. Hamsik corre, lotta e imposta per 90 minuti anche contro avversari tosti, e questo ci fa pensare che in una partita dura come questa servirà la sua classe. In alternativa c’è la soluzione dello spostamento di Fabian centrale o dell’impiego di Diawara, ma lo slovacco è in netto vantaggio.

Fabian Ruiz 65% – Zielinski 35%
Anche qui decisamente favorito lo spagnolo, giocatore nettamente più in forma del polacco e soprattutto più bravo nell’equilibrare le due fasi in una partita che si preannuncia molto equilibrata.

Mertens 75% – Milik 25%
E come fai a panchinare Mertens in questo momento? Questo il pensiero di Ancelotti in vista di questa gara, noi comunque mettiamo un piccolo dubbio perché abbiamo già visto più di una volta il mister sorprenderci, ma con Insigne punto fisso, al suo fianco in questo momento ed in questa partita non può non esserci il belga.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy