Dubbi e ballottaggi 15a giornata: Da Niang a Simeone, da Vecino a Higuain

Sono tanti i dubbi per la 15a giornata, aumentati da un turno che inizierà venerdì sera e finirà con il monday night. Perotti potrebbe partire dalla panchina, così come Niang. Tornano tra i titolari Manolas, Chiellini e Masina. Chance di recupero per Vecino e Higuain che vogliono esserci.

di Marco Agostinelli, @Ago_el_loco

Il weekend è alle porte e la 15a giornata si avvicina. Si inizia già venerdì sera con un doppio anticipo: alle 18.30 Roma-Spal e alle ore 20.45 il big match di giornata Napoli-Juventus. Sabato alle ore 20.45 ci sarà Torino-Atalanta e domenica nel lunch match si affronteranno  Benevento-Milan, il posticipo sarà Sampdoria-Lazio alle ore 20.45. Il turno si concluderà lunedì sera col doppio posticipo, alle 19 Crotone-Udinese e alle ore 21 chiuderà la giornata Verona-Genoa. Scopriamo dunque tutti i giocatori in dubbio e in ballottaggio, squadra per squadra.

TUTTI I CALCIATORI IN DUBBIO E BALLOTTAGGIO NELLA 15a GIORNATA DI SERIE A

Roma – Di Francesco ritrova Manolas, e rilancia Gonalons al posto dello squalificato De Rossi. Il tecnico giallorosso dovrà fare a meno anche dell’infortunato Defrel, e medita un turno di riposo (almeno inizialmente) per Perotti e Strootman, con Schick, Gerson e Pellegrini che si candidano per una maglia da titolare.

Spal – Pochi dubbi per mister Semplici, che dopo l’eliminazione in Coppa Italia vorrà un riscatto dai suoi. In attacco sicuramente ci sarà Paloschi, con Borriello, Floccari e Bonazzoli a giocarsi l’altra maglia. Oikonomou e Mora insidiano la titolarità di Vaisanen e Grassi, che però al momento restano leggermente in vantaggio.

Napoli – In un match che può dire tanto ai padroni di casa, Sarri punta sui migliori e conferma quasi interamente il Napoli visto da inizio campionato, con le uniche varianti sulla corsia laterale, con Mario Rui in ballottaggio con Maggio e il solito dubbio Allan-Zielinski per completare la mediana.

Juventus – Il dubbio principale si chiama Higuain. Se ci sarà lui davanti, Mandzukic tornerà sulla fascia con Dybala e uno tra Douglas Costa e Cuadrado a completare il pacchetto offensivo, altrimenti 4-3-3 con uno tra Matuidi e Khedira (uno dei due giocherà in ogni caso) ad infoltire il centrocampo al fianco di Pjanic. In difesa rientra Chiellini e potrebbe esserci De Sciglio.

Torino – Mihajlovic dovrebbe confermare il 4-3-3 ma con Iago Falque al posto di Niang che, uscito per problemi fisici nel match di Coppa Italia, proverà a recuperare per la panchina. Obi dovrebbe avere la meglio su Acquah, così come Lyanco dovrebbe riprendersi il posto in difesa a scapito di Burdisso.

Atalanta – In dubbio Spinazzola che proverà a recuperare per tornare sulla corsia mancina. In caso contrario, ballottaggio aperto tra Castagne e Gosens. Cerca spazio Ilicic, dopo la buona prestazione da subentrato nel match contro il Benevento, con Gomez e Petagna (in vantaggio su Cornelius) a completare il tridente.

Benevento – Si proverà fino alla fine a recuperare Ciciretti in casa Benevento, con De Zerbi che in caso di forfait punterà ancora su Lombardi. Rientra dalla squalifica Letizia che sfida Venuti, in ballottaggio anche con Antei e Djimsiti per il ruolo da centrale. Ancora out Iemmello.

Milan – Tanta attesa per il primo Milan di Gattuso che sicuramente si affiderà alla difesa a 3. Con Bonucci e Romagnoli ci sarà uno tra Musacchio e Zapata. Sugli esterni favoriti Rodriguez e Abate, in mezzo due maglie tra Biglia Montolivo e Kessiè, con i primi due favoriti. In attacco certo del posto Suso in un probabile tridente con Kalinic e Bonaventura.

Bologna – Donadoni ripartirà dagli uomini che hanno superato la Sampdoria, con Masina dall’inizio al posto dello squalificato Torosidis. Confermato Destro al centro dell’attacco, supportato da Palacio e Verdi.

Cagliari – Sconfitto in casa contro il Pordenone, sarà un Cagliari diverso quello che affronterà il Bologna. In porta possibile rientro dall’inizio per Cragno, anche se Rafael resta in lieve vantaggio. Nel confermato 3-5-2 spazio a Joao Pedro e Pavoletti in attacco, con Faragò e Padoin sulle corsie laterali.

Fiorentina – Pochi dubbi nella squadra di Pioli che dovrebbe schierare quasi tutti gli effettivi del match contro la Lazio, con il duello Gaspar-Laurini per la corsia di destra e Babacar che insidia Simeone per una maglia da titolare al centro dell’attacco. Nel tridente insieme a Chiesa, ci sarà quasi certamente anche Thereau, in netto vantaggio su Gil Dias e Saponara.

Sassuolo – Esordio sulla panchina neroverde per Iachini, che dopo il successo sul Bari in Coppa Italia, deve scegliere il modulo per affrontare i viola. Se sarà 3-4-3 spazio a Goldaniga in difesa e Lirola sulla corsia destra, con Peluso a sinistra. In caso di difesa a 4 invece potrebbe giocare Gazzola da terzino, con Goldaniga in panchina in favore di un centrocampista in più. In attacco il tridente Berardi-Falcinelli-Politano.

Inter – Vecino prova il recupero, ma difficilmente Spalletti lo rischierà prima di Juve-Inter. Con Miranda e Gagliardini squalificati, chance importante per Ranocchia e Brozovic, con Joao Mario che dovrebbe prendersi il posto di trequartista alle spalle di Icardi. In difesa l’unico dubbio riguarda il terzino sinistro, con Santon leggermente favorito su Nagatomo.

Chievo – Archiviata la sconfitta nel derby di Coppa Italia, Maran tornerà a schierare l’undici migliore con la coppia Meggiorini-Inglese supportata da Birsa. In difesa Gamberini sfida Dainelli per affiancare Tomovic. In mezzo Rigoni al posto dello squalificato Radovanovic.

Sampdoria – I dubbi da sciogliere per Giampaolo riguardano le condizioni di Strinic, che dovrebbe stringere i denti, con Murru pronto a sostituirlo in caso contrario, e Praet che giocherà solo se sarà al 100%. Sicuramente out Linetty. Insidie sulle trequarti per Ramirez con Caprari che scalpita.

Lazio – Wallace e Basta potrebbero essere le due novità di casa Lazio, con un turno di riposo per Bastos e Marusic. In avanti confermati Luis Alberto e Milinkovic-Savic alle spalle di Immobile, in attesa di recuperare Felipe Anderson e Nani.

Crotone – Assenza pesante in attacco con la squalifica di Budimir, toccherà a Tonev o Simy affiancare Trotta. Sugli esterni sfida a 3 tra Nalini, Stoian e Rohden per due maglie, mentre in difesa Ajeti dovrebbe avere la meglio su Simic.

Udinese – Possibile passaggio alla difesa a 3 con Angella confermato insieme a Danilo e Samir. Sugli esterni Widmer e Ali Adnan, con Fofana e Barak sicuri del posto e Jankto in lotta con Balic per l’ultima maglia disponibile. In avanti De Paul a sostegno di Perica, con Maxi Lopez che però proverà a riprendersi il posto. Dalla panchina pronto a subentrare Lasagna.

Verona – Fondamentali i recuperi di Cerci e Pazzini, ma Pecchia è fiducioso in attesa del posticipo del lunedì. Non ci saranno Fares e Heurtaux squalificati, nuova chance per Souprayen con Romulo terzino o l’inserimento di Ferrari. Nel primo caso spazio a Buchel in mediana.

Genoa – Ballardini dovrebbe confermare l’undici che ha pareggiato con la Roma, anche se non è da escludere l’innesto di Lapadula fin dal primo minuto. In difesa Spolli dovrebbe essere nuovamente preferito a Rossettini.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy