De Ligt crolla dopo un’ora, Juve tentata da Benatia e Boateng

di Giuseppe Pignataro, @giuse_pignataro

I primi 62 minuti di Matthijs de Ligt con la maglia bianconera, dopo i 90 di panchina a Parma nell’esordio stagionale, sono stati da grande protagonista. Preciso e puntuale in ogni intervento, nel vivo del gioco in fase di impostazione. Poi, si è spenta la luce. Tra i bianconeri e per l’olandese. Che ha tempo, e tanto, di fronte a sé, ma non potrà commettere più simili errori se non vuole far rimpiangere, ancor più del previsto, l’assenza di Giorgio Chiellini.

Come riporta Tuttosport nell’edizione odierna, ritorna la tentazione Benatia che in questi giorni aveva dichiarato: “Potevo tornare alla Juve, ho parlato con Paratici, il mio problema era Allegri. Dopo i bianconeri sono riusciti a prendere De Ligt, e dunque non ho dovuto scegliere, sto bene qui in Qatar e non avevo fatto questa scelta per tornare indietro cinque mesi dopo.”

La stagione è lunga, gli impegni sono tanti ed evidentemente si vuol lasciare a de Ligt il tempo di ambientarsi nel nostro campionato. Ecco quindi che “l’usato sicuro” Benatia potrebbe fare al caso dei bianconeri, ma non è la sola pista che Paratici sta sondando: contatti infatti ci sono stati con Jerome Boateng (retrocesso nelle gerarchie del Bayern Monaco) affiancate da valutazioni su Umtiti del Barcellona e Garay del Valencia.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy