Coronavirus: la Uefa rinvia Juventus-Lione e City-Real, ma fa giocare l’Europa League

La Uefa continua a rimandare la sospensione delle competizioni calcistiche europee, ma nel resto del mondo la pandemia divaga e blocca anche NBA e Formula 1.

di Fabiola Graziano, @grazianofaby

Ci si aspettava lo stop immediato. E invece la Uefa ha dato il via libera all’Europa League.

La sospensione di Serie A e Liga, la positività al Coronavirus di Rugani e Gabbiadini e la conseguente quarantena obbligatoria per Juventus e Sampdoria e per i loro ultimi avversari Inter e Hellas Verona, a cui si è aggiunta quella del Real Madrid che presenta un contagiato tra i suoi cestisti, non sono bastate a fermare i match in programma questa sera nella seconda competizione europea.

La Uefa ha comunque optato per far scendere in campo i calciatori e ha rimandato l’eventuale decisione sulla sospensione di tutte le competizioni a martedì 17 marzo. In quella data, avrebbe dovuto disputarsi Juventus-Lione, ma la gara dei bianconeri valida per la qualificazione ai quarti di Champions League è stata rinviata a data da destinarsi. Assieme a essa, rinviata anche Manchester City-Real Madrid, mentre per ora dovrebbero essere giocate Bayern Monaco-Chelsea e Barcellona-Napoli, anche se il consiglio fissato alla vigilia di entrambe potrebbe portare novità in tal senso.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy