Coronavirus, Europeo slitta al 2021: campionati da concludere entro l’estate

L’Europeo slitta al 2021. L’ok definitivo nelle prossime ore. Anche le coppe europee dovrebbero chiudersi insieme ai tornei nazionali, la cui chiusura è prevista entro l’estate.

di Mario Ruggiero, @MarioRuggi

Manca solo l’annuncio ufficiale, con la decisione che verrà ratificata nel pomeriggio. A causa dell’emergenza Coronavirus, l’Europeo di calcio, in programma originariamente da giugno a luglio 2020, verrà posticipato di un anno, con inizio 11 giugno e finale l’11 luglio. Campionati e coppe saranno da concludere entro l’estate.

Nel pomeriggio l’Esecutivo si limiterà a ratificare le decisioni d’urgenza prese dall’assemblea delle 55 federazioni e da tutti i soggetti del calcio. Uefa, federazioni, leghe, club e calciatori – stante a quanto riportato da Gazzetta.it – sono d’accordo sull’obiettivo di finire le competizioni per club, non rimandabili, posticipando l’Europeo che è quadriennale e può essere recuperato con minori perdite. Verranno istituite due commissioni, una delle quali si occuperà delle conseguenze finanziarie dell’effetto virus e l’altra di organizzare più ipotesi di calendario.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy