Coppa Italia, Sarri fa le prove anti Milan

Maurizio Sarri testa la squadra in vista del match di Coppa Italia contro il Milan.

di Massimo Angelucci

Era dall’8 marzo che la Juventus non metteva piede all’Allianz Stadium, era la notte di Juventus – Inter, era la notte di Ramsey e Dybala che stendevano i nerazzurri di Antonio Conte in uno Stadium vuoto e silenzioso a causa dell’emergenza Coronavirus, un triste e doloroso antipasto di quello che poi è successo negli ultimi mesi, quando tutta l’Italia è stata costretta a fermarsi di fronte a degli scenari apocalittici e macabri, e di quello che ci attenderà, in ambito sportivo, dal 12 giugno al 29 agosto.

Ieri i bianconeri hanno rimesso piede nel proprio stadio per un match amichevole. Nulla di clamoroso, una partita amichevole in famiglia con due tempi di 30′, ma rivedere la Juventus che si riappropria del proprio stadio è un immagine che fa bene agli occhi e fa bene al cuore ed è l’immagine chiara, nitida, di un’Italia calcistica che cerca di tornare faticosamente ad una normalità che ci sembra così lontana nel tempo.

TRIDENTE FANTASIA

Il test di ieri sera, giocato alle ore 21.45 per abituare i giocatori della Juventus al nuovo orario che entrerà in vigore dal 20 giugno, oltre all’aspetto poetico di un’Italia calcistica che riparte, ha anche un aspetto più pratico: tra 6 giorni i bianconeri affronteranno il Milan nella semifinale di ritorno di coppa Italia. Una ripartenza adrenalinica per i campioni d’Italia in quanto con due partite secche in 5 giorni si giocano un trofeo che dalle parti di Torino non hanno quasi mai snobbato. Le 13 affermazioni nel torneo sono lì a dimostrarlo.

Per il match contro i rossoneri, privi per squalifica di Calhanoglu, Hernandez ed Ibrahimovic,  si va verso il tridente formato da Cristiano Ronaldo, che vuole vincere la sua prima Coppa Italia con la Juventus, Dybala e Douglas Costa. A centrocampo si è visto Bentancur nella formazione dei “titolari” al posto di Miralem Pjanic che ha giocato nella formazione delle “riserve”, mentre al fianco dell’uruguaiano ha giocato Matuidi. In difesa la coppia Bonucci e De Ligt, con Cuadrado ed Alex Sandro ai lati, in porta Gigi Buffon. Questa è la formazione “titolare” che ha giocato ieri sera e che dovrebbe scendere in campo anche venerdì, magari con qualche correttivo.

GLI INFORTUNATI

Qualche apprensione circola alla Continassa a causa delle condizioni fisiche di Giorgio Chiellini, Gonzalo Higuain ed Aaron Ramsey, ieri sera assenti al test in famiglia. Per i tre giocatori reduci da qualche noia muscolare non grave a causa dei 3 mesi di inattività, sarà organizzato un provino in settimana per vedere se possono essere recuperati per il match contro il Milan. Il capitano bianconero è in fase di completa riatletizzazione dopo la rottura del crociato del 24 agosto, mentre per Gonzalo Higuain c’è stato un piccolo risentimento muscolare nella seduta mattutina di tre giorni fa, mentre il gallese ha svolto lavoro differenziato e per precauzione non ha partecipato all’amichevole dello stadium.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy