Coppa Italia, Juventus-Spal: punti di sutura per Bentancur, Paloschi riposa

I due allenatori hanno rilasciato alcune importanti dichiarazioni sui loro calciatori alla vigilia del quarto di finale.

di Fabiola Graziano, @grazianofaby

Il turnover sarà la costante nel quarto di Coppa Italia tra Juventus e Spal. I motivi all’origine dei cambi negli undici titolari di Andrea Pirlo e Pasquale Marino sono diversi, ma ugualmente comprensibili, come si evince dalle loro stesse dichiarazioni rilasciate poco fa alla vigilia dell’importante impegno.

LE PAROLE DI PIRLO

Ci sono tante insidie nella partita. La Spal è una squadra di Serie B sulla carta, ma bisogna pensare che sia un match difficile. Ci vuole massima concentrazione, perché loro stanno andando bene in campionato e in Coppa Italia. Dovremo essere al massimo per evitare brutte figure. La formazione? Riposerà di sicuro Bentancur, ha un buco nel piede, dopo un minuto di gioco con il Bologna aveva 3 punti e non è stato detto. Avrà bisogno di qualche giorno di riposo per questa contusione. De Ligt e Demiral partiranno dall’inizio. La squadra sarà molto competitivo. Szczesny? Non so se sia il suo miglior momento, ma dà grande fiducia e sta facendo ottime prestazioni. Può ancora migliorare. Domani però torna Gigi Buffon dall’inizio”.

LE PAROLE DI MARINO

Non siamo tantissimi in questa fase, però dobbiamo gestire al meglio le energie. Nonostante sia una partita importante, la priorità va sempre al campionato. Dobbiamo pensare ad arrivare bene alla partita con il Monza. Paloschi riposerà inizialmente, ma magari farà qualche minuto. Sulla formazione faremo ancora delle valutazioni domani. Dobbiamo fare una prestazione importante contro una squadra fortissima. Dobbiamo essere realisti, sappiamo che c’è tanto divario, ma dobbiamo cercare di fare bella figura. La Juve favorita per lo scudetto? Alla lunga verranno fuori i valori. Pirlo? La genialità che aveva in campo sicuramente l’avrà anche come allenatore. Il mercato? Se parte qualcuno, sarà sostituito, ma dipende dalla volontà della società e dei giocatori. Con qualche sacrificio possiamo rafforzarci in alcune parti”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy