Coppa Italia 2020-2021, Inter-Milan 2-1: la decide proprio Eriksen!

Cronaca e tabellino del match tra Inter e Milan nei quarti di Coppa Italia.

di Fabiola Graziano, @grazianofaby

Con una gara ricca di colpi di scena ed emozioni, l’Inter si aggiudica per 2-1 il derby con il Milan ed è la prima semifinalista di Coppa Italia, dove attenderà la vincente di Juventus-Spal priva di Lukaku e Hakimi che erano in diffida e sono stati ammoniti.

Nel primo tempo sono i rossoneri di Pioli ad entrare subito in partita e già alla mezzora passano in vantaggio con il solito Ibrahimovic, pescato in area dal colpo di testa di Meitè e bravo a battere Handanovic con un colpo da biliardo rasoterra che bacia il palo più lontano e varca la linea della porta nerazzurra. Sul fronte opposto, Sanchez ha la possibilità di pareggiarla con una schiacciata di testa, che però viene prontamente allontanata da Theo Hernandez. Sul finire della prima frazione di gioco poi, si accendono gli animi e scoppia la rissa tra lo stesso Ibra e Lukaku, che vanno a muso duro l’uno contro l’altro rivolgendosi una serie di insulti e provocazioni, che costano a entrambi l’ammonizione.

Nella ripresa, proprio quest’ammonizione lascia la squadra di Pioli orfana del bomber svedese, che rimedia il secondo giallo e quindi l’espulsione per un fallo da dietro in ritardo su Kolarov. Con la superiorità numerica dalla loro parte, i ragazzi di Conte iniziano a guadagnare terreno e al 71′ riacciuffano il risultato con un rigore concesso al Var dall’arbitro Valeri per un contatto tra Leao e Barella e trasformato da Lukaku con il brivido della traversa. Un quarto d’ora più tardi mister Conte tenta il tutto per tutto inserendo il dimenticato Eriksen che al 97′, nel lungo recupero concesso per l’infortunio di Valeri e l’ingresso del quarto uomo Chiffi, si prende la scena con un calcio di punizione perfetto che scavalca la barriera interista e si infila alle spalle di un Tatarusanu immobile. Proprio lui dunque, il numero 24 nerazzurro, nel primo anniversario della morte di un altro numero 24, il leggendario Kobe Bryant dei Lakers, regala la qualificazione all’Inter. E ora Antonio Conte non deve fare altro che ringraziarlo.

INTER-MILAN, IL TABELLINO

INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Kolarov (47′ st Young); Darmian (1′ st Hakimi), Barella, Brozovic (43′ st Eriksen), Vidal, Perisic (22′ st Martinez); Sanchez, Lukaku. A disposizione: Padelli, Radu, Gagliardini, Sensi, Ranocchia, Bastoni, Pinamonti. Allenatore: Conte.

MILAN (4-2-3-1): Tatarusanu; Dalot, Kjaer (20′ pt Tomori), Romagnoli, Hernandez; Meité, Kessié; Saelemaekers (40′ st Castillejo), Diaz (15′ st Rebic), Leao (40′ st Krunic); Ibrahimovic. A disposizione: A. Donnarumma, Jungdal, Calabria, Hauge, Kalulu, Maldini. Allenatore: Pioli.

MARCATORI: 31′ Ibrahimovic (M), 71′ Lukaku (I, rig.), 97′ Eriksen (I).

AMMONITI: Lukaku, Brozovic, Hakimi (I); Kjaer, Rebic (M).

ESPULSI: Ibrahimovic (M).

NOTE: Al 76′ l’arbitro Valeri si è infortunato e ha lasciato il posto al quarto uomo Chiffi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy