Udinese, Tudor: “Lasagna è un fuoriclasse e va aspettato”

Udinese, Tudor: “Lasagna è un fuoriclasse e va aspettato”

Il tecnico dei friulani è intervenuto in conferenza stampa per presentare la trasferta a Bergamo.

di Fabiola Graziano, @grazianofaby

L’Udinese tenterà l’impresa anche contro l’Atalanta dopo la fiduciosa vittoria sul Torino, ma Igor Tudor dovrà cercare di spronare i suoi ragazzi a segnare di più.

LE PAROLE DI TUDOR

Sulla formazione: “Il pensiero va da una parte verso il turnover, dall’altro dici ‘ok vado coi più forti’. Vediamo partita per partita”.

Sull’Atalanta: “Hanno giocato contro la squadra più forte del mondo, il City, poi hanno fatto una gara difficile a Roma. Non voglio pensare solo alla difesa contro l’Atalanta, poi alla fine subisci troppo e poi paghi. Loro hanno giocato martedì e domenica, hanno avuto cinque giorni per recuperare. Gasperini ha l’imbarazzo della scelta: Malinovsky, Ilicic, Pasalic, Muriel. Manca Zapata ma sono completi. La stanchezza? Sono cose così, con cinque giorni in mezzo non c’è”.

Su Opoku esterno: “Abbiamo provato la soluzione in allenamento e la proporremo, non dirò se questa e quale. Vedremo come andrà, viste le assenze, e come si svilupperà”.

Sulle due punte e De Paul in mediana:“Se metti una punta e Rodrigo su, fai fatica a creare. Se lo metto basso vedi altre cose. Ci sono altre cose per decidere le partite, solo con una punta è difficile fare gol. Già così, ‘sbilanciati’, anche se non penso che l’Udinese lo sia. Guardiola, dopo la gara contro l’Atalanta, ha messo gente che corre: contro di loro, se non corri, ti trattorano. Si dice così? Sì, ti triturano…”.

Su Lasagna: “Lasagna è un fuoriclasse, per le sue caratteristiche specifiche è un giocatore straordinario. Va aspettato e messo in condizione di sfruttare le sue caratteristiche, è compito mio e degli altri giocatori. Ha un gran tiro, i gol arriveranno quest’anno”.

Tra miglior difesa e peggior attacco: “Fare a cambio? Dipende cosa porta punti, se vincere 1-0 o se perdere 5-4. Contano i punti, i miglioramenti. Vuoi fare sempre meglio, è così, in fase offensiva, come numeri e giocatori in attacco. Non dobbiamo accontentarci”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy