Inter, Conte: “Ancora out Sensi, Gagliardini e Asamoah”. E su Lukaku e Lautaro…

Inter, Conte: “Ancora out Sensi, Gagliardini e Asamoah”. E su Lukaku e Lautaro…

Il tecnico nerazzurro incontra i giornalisti alla vigilia della trasferta a Torino.

di Fabiola Graziano, @grazianofaby

L’Inter riprende la sua corsa in Serie A con la consapevolezza che i suoi singoli giocatori stanno crescendo, tanto da riuscire a mettersi in mostra anche con le rispettive Nazionali. Tra essi, Barella è sicuramente una delle più grandi soddisfazioni di Antonio Conte, che contro il Torino potrebbe schierare nuovamente titolare D’Ambrosio.

LE DICHIARAZIONI DI CONTE

Sugli indisponibili:Ieri ho riabbracciato tutti i giocatori che sono stati in giro con le Nazionali. Quando c’è la sosta, è difficile lavorare e preparare le partite. Oggi dovremo sfruttare la giornata, nonostante il tempo non sia dei migliori per preparare la partita al meglio. Non ci sono novità sui recuperi: rimangono indisponibili Sensi, Gagliardini e Asamoah. Le loro tempistiche di recupero? Hanno tempistiche diverse: entrare nei dettagli diventa difficile, spero di riaverli quanto prima perché ne abbiamo bisogno. Per ora dovremo ancora stringere i denti perché siamo in difficoltà. Ricominciamo con la stessa emergenza, ma al tempo stesso sappiamo che bisogna tirare ancora il massimo per cercare di sopperire a questa situazione che speriamo possa alleggerirsi. Vorrei avere la possibilità di scegliere i giocatori. Dovremo cercare di fare il meglio sotto ogni punto di vista. Proveremo a fare ancora bene, sia in campionato che in Champions, ma sappiamo che non sarà facile”.

Su Sensi:Il giocatore ha saltato tutto l’ultimo mini-ciclo. Adesso stiamo cercando di riportarlo alle migliori condizioni, per poter restare con noi stabilmente una volta che sarà rientrato”.

Su D’Ambrosio:Danilo è recuperato. Deve trovare la migliore condizione e questa la si trova solo con l’allenamento, ma sicuramente è un giocatore duttile, un jolly che può ricoprire diversi ruoli. Può fare sia il centrale che l’esterno. È importante avere un giocatore con le sue qualità perché ti permette di avere delle alternative in partita”.

Sull’attacco:Lukaku per noi è molto importante, così come Lautaro Martinez. Entrambi stanno facendo molto bene, c’è poco da dire. C’è solo da sottolineare il grande lavoro che stanno facendo per la squadra e io sono contento. Mi auguro che continuino così”.

Sul rammarico di aver avuto tanti infortunati: “Sicuramente per gli infortuni traumatici, ovvero D’Ambrosio, Politano e Sanchez, c’è poco da fare. Infortuni muscolari invece, ne abbiamo avuti solamente due, non è che stiamo parlando di numerosi infortuni. Sicuramente, in alcuni reparti della rosa, se si sommano due infortuni, si creano dei problemi perché non siamo numerosi”.

Sulla partita:I rapporti con Mazzarri sono ottimi. Ci siamo affrontati anche in Inghilterra e abbiamo parlato della nostra esperienza. Quando si gioca, inevitabilmente si diventa avversari: lui farà di tutto per superare l’Inter e io farò lo stesso per preparare i miei ragazzi. Ho stima nei confronti della persona e dell’allenatore, sta facendo molto bene al Torino e quindi sono contento per lui. È un allenatore serio e preparato e questo mi basta per avere rispetto nei suoi confronti”.

Sulla formazione ed eventuale turnover in vista della Champions:Noi dobbiamo assolutamente pensare di partita in partita. Anche volendo fare dei calcoli in ottica Champions, non possiamo, c’è questo rischio”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy