Lazio, Inzaghi: “Parolo e Caicedo non sono riserve”

Lazio, Inzaghi: “Parolo e Caicedo non sono riserve”

Il tecnico biancoceleste ha incontrato i giornalisti alla vigilia del match casalingo contro il Parma.

di Fabiola Graziano, @grazianofaby
Lazio, parla Inzaghi:

Ripartire dopo due sconfitte consecutive subite in rimonta non è mai semplice, ma la Lazio e Simone Inzaghi sono pronti a rimettersi in carreggiata, malgrado l’ostacolo stavolta si chiami Parma.

LE DICHIARAZIONI DI INZAGHI

Sul momento no: “Abbiamo perso due partite dove sicuramente dovevamo fare meglio, dove si è vista una buonissima Lazio all’inizio, poi nei secondi tempi siamo andati peggio e abbiamo puntualmente pagato. C’è rammarico, dovevamo e potevamo fare di più”.

Tra formazione e turnover: “A Ferrara, al posto di Milinkovic e Correa, hanno giocato Parolo e Caicedo, che considero due titolari. Ha giocato Patric perché Luiz Felipe non stava bene. Abbiamo avuto qualche problema quando è uscito Patric, aveva preso un giallo che doveva evitare ed era stato minacciato dall’arbitro che sarebbe stato espulso. C’era il rischio di rimanere in dieci. Per me, parlare di turnover con Parolo e Caicedo, è sbagliato, ce ne passa. Con il Cluj hanno giocato Jony, Berisha e Bastos. Berisha è importante e l’anno scorso non l’abbiamo mai avuto a disposizione. Jony ha fatto bene, mentre su Bastos ripongo grande fiducia, parlerei più che altro dei cali di concentrazione che abbiamo avuto. Per me non è stato turnover, penso di disporre di una buona rosa, ho il dovere di farli partecipare alle partite quando li vedo bene”.

Sulla partita: “Continuiamo su quello che abbiamo fatto nelle prime 4 partite. Ci portiamo dietro tutto. Dobbiamo interpretare bene le partite. Domani c’è il Parma che ha ottimi elementi e ha fatto un ottimo mercato. Ha fatto grandi cose D’Aversa, due promozioni di fila e una salvezza tranquilla. Dobbiamo rimanere lucidi e avere la cattiveria agonistica mancata quando siamo andati in fatica”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy