Brescia-Napoli, Gattuso: “Koulibaly fermo 7-10 giorni. Su Ghoulam e i dualismi Callejon-Politano e Meret-Ospina…”

Brescia-Napoli, Gattuso: “Koulibaly fermo 7-10 giorni. Su Ghoulam e i dualismi Callejon-Politano e Meret-Ospina…”

Brescia-Napoli apre il turno numero venticinque del torneo di Serie A. L’allenatore degli azzurri, Gennaro Gattuso, alla vigilia della sfida con le Rondinelle si sofferma sul momento vissuto dalla sua squadra. A differenza del match contro il Cagliari, infatti, il tecnico potrà contare su Allan, Milik e Lozano. 

di Mario Ruggiero, @MarioRuggi

Brescia-Napoli apre il turno numero venticinque del torneo di Serie A. L’allenatore degli azzurri, Gennaro Gattuso, alla vigilia della sfida con le Rondinelle si sofferma sul momento vissuto dalla sua squadra. A differenza del match contro il Cagliari, infatti, il tecnico potrà contare su Allan, Milik e Lozano.

LE DICHIARAZIONI DI GATTUSO

Rispetto alla precedente gara, il Napoli può contare su Allan, Milik e Lozano. Sulle condizioni dei tre calciatori: “Abbiamo lavorato bene. Lozano non è al 100%, con Allan tutto a posto, avevo detto subito che non portavo rancore. Si è allenato molto bene. Milik sta meglio e ha fatto ciò che doveva”.

Sulle possibilità di vedere Ghoulam in campo: “Sta lavorando, dando continuità al lavoro. E’ stato fermo tantissimo tempo, spero di vederlo come l’ho visto in queste due settimane. Gli manca qualcosina, ma sta dando continuità in allenamento ed è importante”.

Su Allan: “Allan è un giocatore come tutti quelli che ho in rosa e da tutti loro pretendo massimo impegno. Ci siamo guardati negli occhi e io, per il mio mestiere, non posso portare rancore. Ho visto un grande professionista che si è messo subito a disposizione della squadra, aiutando e facendosi aiutare”.

Su Koulibaly, non convocato per il match di domani sera: Bisogna prima vedere cos’ha a livello strumentale, poi ascoltare le sue sensazioni. Sia io che lo staff abbiamo preferito fermarlo per 7-10 giorni, poi valuteremo come si sentirà lui a livello fisico. Si conosce meglio di tutti, ci dirà come si sente”.

Su Elmas, proposto attaccante esterno: “In Nazionale dove gioca? Non l’ho inventato io attaccante esterno. Ha le qualità per farlo. Se parli con lui, a lui piace giocare più esterno che mezzala. Ma per me può diventare una grande mezzala”.

Politano-Callejon, due esterni con caratteristiche diverse. Gattuso si sofferma sull’ex Inter: “Deve migliorare lui, non deve farsi puntare, dare meno spazio. E deve dare una mano. E quando lo fai sei più attento. Non deve fare solo la fase offensiva. Hanno caratteristiche diverse sì, sono d’accordo”.

Sul dualismo Meret-Ospina: “Faccio delle scelte e non vado né a simpatia né ad antipatia. In questo momento non potete dirmi che sono aziendalista per tutte le scelte fatte. Mi piacerebbe esserlo. Ma devo pensare a mettere quelli di cui più mi fido. Le scelte le faccio in buona fede”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy