Conferenza Milan – Gattuso: ”Cutrone ha il fuoco dentro, Calhanoglu mi piace. Donnarumma? Dovrebbe recuperare”

Conferenza Milan – Gattuso: ”Cutrone ha il fuoco dentro, Calhanoglu mi piace. Donnarumma? Dovrebbe recuperare”

Importanti dichiarazioni inerenti gli infortunati e lo stile di gioco adottato dal Milan: Gattuso fa il punto prima della sfida di domani contro la Fiorentina

di Claudio Cutuli, @cutuli4

Reduce da una pesante vittoria in Coppa Italia contro l’Inter ai supplementari, il tecnico Gattuso si è presentato quest’oggi in salastampa. Di seguito le dichiarazioni salienti del trainer rossonero.

SU G.DONNARUMMA

”Se recupererà Gigio tra i pali? Oggi si è allenato tranquillamente, penso possa giocare senza problemi”.

SU CALHANOGLU

“Erano 40 giorni che non giocava cosí tanti minuti, a me è piaciuto molto e credo sia stato uno dei migliori. Ha messo altri 50′ nelle gambe, è un’ottima cosa. Sulla sua titolarità? Non son sicuro nemmeno io della formazione, perchè ho ancora qualche dubbio. Hakan è un giocatore importante, ha grandissime qualità e se migliora sul piano fisico ci può dare una grandissima mano: dai piazzati può regalarci diverse gioie”.

SULLA CONDIZIONE FISICA DELLA SQUADRA

 “Siamo alla canna del gas. C’è molta stanchezza, non abbiamo avuto molto tempo per prepararla e i supplementari si faranno sentire. Spero di non vedere domani la stanchezza che ho visto oggi in allenamento. Affrontiamo una squadra in salute e dobbiamo giocare da squadra vera, perchè altrimenti sarà dura portare a casa un risultato positivo”.

SULLO STILE DI GIOCO OFFENSIVO

“Rispetto al gioco di Montella penso che si veda qualche verticalizzazione in più. Ci piace palleggiare, ma quando arriviamo negli ultimi 20-30 metri sono fondamentali i tagli degli esterni ed anche della punta centrale. E’ stato molto bravo Suso nel pescarlo, poi Patrick è sempre al posto giusto nel momento giusto. Anche Kalinic fa dei buonissimi tagli, tante volte gli arriva, altre no. Sono situazioni importanti per noi”.

SU CUTRONE:

”Bisogna sfruttare l’energia e la grinta che ci mette. Non è il primo gol che fa in carriera, non sarà neanche l’ultimo: è il nono che ha fatto in questa stagione e può crescere tanto. Ha grandissima voglia, sa che può fare questo mestiere a grandi livelli. Ha il veleno addosso e ci mette poco ad infiammarsi, è una caratteristica che ha dentro. E’ un giocatore a cui puoi chiedere anche di andare in porta in questo momento”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy