Conferenza Crotone – Zenga: ”Per Tumminello solo panchina. Ho le mie idee e le porto avanti”

I calabresi voleranno nella capitale per sfidare una delle squadre più in forma del momento

di Claudio Cutuli, @cutuli4

Dopo la roboante vittoria per 4-1 contro la Sampdoria, è intervenuto in sala stampa l’allenatore dei pitagorici Zenga. Diversi i temi toccati, tra cui anche le analogie in quest’esperienza di Crotone con quella di Catania. Ecco gli stralci più interessanti della conferenza.

ZENGA SUI CALCIATORI DA IMPIEGARE

”Guardo i miei giocatori come rispondono in allenamento, non alle caratteristiche degli avversari. È una visione differente, so che potrei sembrare presuntuoso: non penso che se c’è Kolarov, allora Ricci non possa andare bene su quella corsia. Semmai penso il contrario, a come il nostro calciatore possa mettere in difficoltà l’avversario e non viceversa. Di Francesco? Allenatore bravo e preparato”.

ZENGA SUGLI INDISPONIBILI

”Dobbiamo arrivare alla salvezza il prima possibile. Chi saranno gli indisponibili? Simic, Budimir e Izco restano a casa in attesa del pieno recupero. Tumminello?  Ha un programma stabilito dalla Roma e deve essere rispettato. Avrebbe dovuto, dopo la sosta, cominciare a lavorare in gruppo con la squadra. In questa settimana si è allenato cosí cosí e mi ha fatto arrabbiare molto: ieri lo guardavo e quandi gli ho proposto di giocare un quarto d’ora mi ha sorriso. Ancora, però, è lontano dalla migliore condizione, non vogliamo rischiarlo con un rientro anticipato. Potrebbe tornare a pieno regime dopo Pasqua”.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy