Casa Napoli: tornano il bel gioco ed i gol

Casa Napoli: tornano il bel gioco ed i gol

Report del giovedì: tutte le ultime news dalla sede azzurra.

di Andrea De Vivo, @Andreadeviv

E’ un Napoli da record quello che ha battuto il Benfica: per la prima volta nella loro storia, infatti, gli azzurri si qualificano agli ottavi di Champions League vincendo il proprio girone. Un Napoli convincente che conferma il bel gioco visto con l’Inter nell’ultimo turno di campionato e che, con la ritrovata compattezza, mette nel mirino il Cagliari nell’anticipo del 16esimo turno di campionato di domenica alle 12.30.

NAPOLI: REPORT ALLENAMENTO

Con un giorno di riposo concesso da mister Sarri dopo la trasferta di Champions League, oggi gli azzurri riprenderanno gli allenamenti a Castel Volturno. Assente il solo Milik che prosegue il suo programma di riabilitazione dopo l’infortunio al ginocchio.

Nell’ultimo allenamento, prima della partenza per Lisbona, la squadra ha svolto attivazione col pallone e di seguito partitina a campo ridotto. Chiudendo con una seduta tecnico tattica. Nella giornata di martedì poi la squadra ha svolto torello in avvio, con seguente partitella e rifinitura tattica in vista del match serale.

NAPOLI: REPORT CHAMPIONS LEAGUE

RISULTATO: Benfica-Napoli 1-2

MARCATORI: 60′ Callejon, 79′ Mertens, 87′ Jimenez“

Benfica (4-1-3-2): Ederson; Nélson Semedo, Luisão, Lindelöf, André Almeida; Fejsa; Pizzi, Cervi, Salvio; Gonçalo Guedes, Raúl. All. Rui Vitoria

Napoli (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan, Diawara, Hamsik; Callejon, Gabbiadini, Insigne. All. Sarri

E’ un Napoli convincente quello di ritorno dall’ultima partita del Girone B di Champions League. Chiamato a confermare l’ultima e convincente prestazione vista al San Paolo contro l’Inter, Sarri schiera la formazione tipo confermando Diawara, ormai inamovibile a centrocampo, e Gabbiadini come terminale offensivo. Primo tempo equilibrato con due squadre che, viste anche le notizie che arrivavano da Kiev dove la Dinamo batteva i turchi del Besiktas, non affondano mai il colpo tenendosi stretto un punto che avrebbe qualificato entrambe.

I gol però arrivano nella ripresa e sono a tinte azzurre. I portoghesi infatti, sicuri della qualificazione, alzano il baricentro per trovare il gol che varrebbe il primo posto nel girone e cosi facendo lasciano spazi invitanti ai Partenopei. Sarri intuisce il momento propizio ed opera la sostituzione che si rivelerà fondamentale per il match: entra infatti Mertens al posto di un mai incisivo Gabbiadini. Ed è proprio il belga a servire a Callejon il pallone del vantaggio con una sponda per l’inserimento dello spagnolo che con un pallonetto morbido deposita in rete. La partita cambia ed il Napoli prende controllo del campo, dominando su ogni pallone e trovando il raddoppio grazie alla serpentina di Mertens, che in dribbling supera Luisao insaccando a fil di palo il 2-0. Nel finale solito errore di disattenzione, questa volta di Albiol, che si avventura in un tentativo di finta da ultimo uomo, regalando a Raul Jimenez il gol dell’uno a due.

Pepe Reina, ha parlato ai microfoni di Sky Sport dopo la vittoria contro il Benfica in Champions League che è valsa il primo posto nel girone: “Abbiamo giocato come sappiamo, dimostrando di avere personalità. Non era facile vincere qui, ma ci siamo riusciti. Adesso c’è il sorteggio, non cambia molto dal punto di vista delle avversarie, arrivare primi o secondi”.

Cosi il tecnico Sarri al termine del match: Siamo già stati scottati una volta guardando il risultato dell’altra partita. Quindi c’importava veramente poco cosa accadeva a Kiev. Noi volevamo il primo posto per fare la storia del Napoli che non aveva mai vinto un girone di Champions. Abbiamo fatto una buona partita .Mi dispiace, però, per il gol subito, perché la squadra aveva fatto una partita tale che meritava lo zero nella casella dei gol subiti”.


FANTAPILLS

fantapills_02, napoli, sampdoria,– Koulibaly: E’ l’unica sicurezza del reparto arretrato partenopeo. Sbaglia poco o nulla, insuperabile. Da schierare. Peccato che sia arrivata la conferma della sua convocazione per la Coppa d’Africa che si svolgerà in Gabon dal 14 gennaio fino al 5 febbraio.

Mertens: Entra e cambia volto al Napoli. Sarà sempre in ballottaggio alla vigilia, ed anche se in campionato rende meno, è da schierare sempre.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy