Milan, il punto sul mercato dei rossoneri

Milan, il punto sul mercato dei rossoneri

Dopo la rivoluzione dirigenziale è al via il mercato estivo per il club di Milanello

di Claudio Caprioli, @ClaudioCapriol4
Donnarumma abbassa la saracinesca: è primo in Europa

Lo scossone dirigenziale è ormai alle spalle e ora in casa rossonera è tempo di organizzare la prossima stagione dal punto di vista tecnico. Le dimissioni di Leonardo e dell’ex mister Gattuso sembrano ormai essere state superate dalla promozione di Paolo Maldini nel ruolo di Direttore Tecnico e con il possibile l’arrivo di Marco Giampaolo per quanto riguarda la panchina rossonera. Le ufficialità delle due operazioni, sebbene ancora non siano arrivate, sembrano ormai imminenti e pertanto è arrivato il momento di iniziare a pensare alla campagna acquisti e cessioni in vista della prossima stagione. Andiamo dunque a vedere quali potrebbero essere le strategie rossonere per il mercato estivo sia in entrata che in uscita.

MILAN, DONNARUMMA E SUSO POSSONO PARTIRE

Come noto a tutti, la società rossonera è nell’occhio vigile e attento del Fair Play Finanziario che, in attesa della pronuncia del Tas di Losanna, potrebbe addirittura portare un’esclusione dalla prossima Europa League. Pertanto il Milan, come affermato anche da l’amministratore delegato Ivan Gazidis, non può permettersi spese folli e prima di passare alle entrate ha necessità di far cassa per ridurre la chiusura negativa di bilancio che anche per quest anno si appresta ad essere non inferiore agli 80 milioni di euro.

Quindi prima della fatidica data del 30 di Giugno, data di chiusura dei bilanci, il club rossonero ha necessità di vendere qualche pezzo pregiato alla ricerca di qualche plusvalenza. Il primo nome che sembra essere più indicato a partire è quello del numero 1 r0ssonero, Gianluigi Donnarumma, che per la terza estate consecutiva, si appresta ad iniziare la stagione avvolto da mille incertezze. Se nelle passate stagioni il motivo di una cessione potevano essere le tensioni che si erano create tra il procuratore del ragazzo Mino Raiola e la dirigenza rossonera, in questa stagione la situazione è del tutto diversa. Gigio Donnarumma infatti, è sereno e vorrebbe continuare la sua carriera in rossonero e pertanto una sua cessione sarebbe solamente una decisione disperata della società. La valutazione del portierone della Nazionale italiana che non sarà disponibile per le prossime due uscite di qualificazione ai prossimi Europei a causa dell’infortunio subito al flessore nell’ultima giornata di campionato contro la Spal, è di 60 milioni. Cifra che verrebbe totalmente considerata plusvalenza, vista la provenienza dal settore giovanile del numero uno rossonero, e che quindi, rappresenterebbe una ventata di aria fresca per le casse rossonere. Il club attualmente più interessato è senza dubbio il Paris Saint Germain, che ha il compito di sostituire il partente Gianluigi Buffon ed è sempre stato un suo estimatore. Sebbene la trattativa tra le società non sia partita si fanno sempre più fitte le voci, anche provenienti dalla Francia, che farebbero di Gigio il candidato numero uno per prendere il posto da titolare a Parigi con uno stipendio da capogiro. Il secondo nome che potrebbe portare plusvalenze per le casse sarebbe quello dell’esterno spagnolo Suso che ha una clausola da 40 milioni (valida verso l’estero) e potrebbe essere ambito, come riporta il Corriere dello Sport, da alcuni club Spagnoli o della Premier nonostante l’ultima stagione piena di alti e bassi.

IL MERCATO IN ENTRATA

Non si guarda però solo alle uscite. Nonostante tutte le difficoltà economiche appena descritte il Milan sta cercando comunque di guardare anche alle entrate per regalare una rosa competitiva al nuovo mister entrante Marco Giampaolo. Il nuovo progetto giovani sul quale si dovrà fondare il nuovo ciclo rossonero, come è stato annunciato da Gazidis ha bisogno di nuova linfa. Il futuro nuovo mister Giampaolo avrebbe fatto alla dirigenza i nomi di Joachim Andersen e di Dennis Praet, due sue vecchi pupilli in maglia blucerchiata. La Sampdoria dal canto suo, non si opporrebbe ad un eventuale cessione e anzi, si sarebbe già tutelata dall’eventuale partenza avendo da tempo già acquistato i loro sostituti. Stiamo parlando di Joeffry Chabot proveniente dal Groningen per la difesa e di Morten Thorsby acquistato già nella sessione di Gennaio dall’Heerenveen per il centrocampo. Se la Sampdoria infatti non sembrerebbe un ostacolo per la trattativa, nelle ultime ore dall’Inghilterra parlano di un offerta di circa 50 milioni di euro proveniente dall’Arsenal per entrambi i giocatori. Questa offerta potrebbe far vacillare il patron blucerchiato Massimo Ferrero anche se per il momento, non avendo alcuna necessità impellente di vendere, potrebbe aspettare un rilancio di altre squadre tra cui il Milan per far alzare ancora di più il prezzo.

Aspettiamo comunque le prossime settimane per avere una situazione più chiara sul mercato rossonero, ma una cosa è certa: sarà un’altra estate torrida.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy