Juventus-Milan: Bonucci, Higuain e Caldara, il triangolo no?

Il mega scambio tra bianconeri e rossoneri, che vede coinvolti nomi altisonanti e altrettanto discussi come Bonucci e Higuain, sta tenendo banco su tutte le testate nazionali.

di Fabiola Graziano, @grazianofaby

Certi amori non finiscono, fanno dei giri immensi e poi ritornano”, cantava Antonello Venditti. Ma affinché ciò accada, è necessario che ambo le parti coinvolte tornino a parlare di amore e dell’eventualità di ricucire il vecchio rapporto. E questo non sembra essere il caso di Leonardo Bonucci e la Juventus, perché se da un lato l’attuale capitano del Milan ha ampiamente mostrato l’interesse di ricongiungersi in matrimonio con la Vecchia Signora, dall’altro l’ambiente bianconero appare restio ad accogliere a braccia aperte il figliol prodigo.

JUVENTUS-BONUCCI: IL NO DEI TIFOSI

I motivi di tale reticenza da parte del popolo juventino sono facili da intuire: il passaggio al club di Milanello, le dichiarazioni al vetriolo dell’ultima stagione, nonché l’esultanza allo Stadium dopo il goal del momentaneo pareggio rossonero nel ritorno di Serie A, sono costati a Bonucci l’appellativo di traditore tra i tifosi, che un tempo lo idolatravano e che ora giustamente lanciano hashtag su Twitter a suo sfavore e a sostegno del neo-arrivato Caldara (#CaldaraNonSiTocca, ndr), il cui nome parrebbe essere stato inserito nella trattativa dai rossoneri.

JUVENTUS-MILAN: LO SCAMBIO BONUCCI-HIGUAIN

A non convincere la dirigenza della Continassa invece, sono ragioni puramente economiche e di strategia di mercato. Durante il primo incontro tra il duo Marotta-Paratici e il nuovo ds rossonero Leonardo infatti, si era parlato di un eventuale scambio tra Leo e Gonzalo Higuain, ipotesi che per il momento sembra essere stata accantonata perché il Milan propone uno scambio alla pari, mentre la Juve pretende anche un corrispettivo di almeno 25 milioni di euro per lasciar andare l’argentino, una cifra che a sua volta il club rossonero non è disposto a sborsare soprattutto per via dell’età anagrafica del Pipita, che con i suoi 31 anni non rientrerebbe nel progetto Elliott di costruire una squadra giovane.

A tal proposito, lo stesso Marotta ha dichiarato: “Tutto è nato dal fatto che per un discorso di cordialità ci siamo incontrati con Leonardo e lui ci ha manifestato il pensiero di Bonucci di grande stima e grandi ricordi nei confronti della Juve. Ma ci siamo fermati qui, alla volontà del ragazzo di potersi riavvicinare a quella che è stata la sua squadra per tanti anni. Il rapporto con Leo è sempre improntato su una grande stima reciproca, ma non andrei oltre: la Juve oggi è assolutamente a posto. Leonardo poi conosce bene Higuain e lo vorrebbe al Milan, ma ci sono delle questioni contrattuali da risolvere”.

JUVENTUS-MILAN: L’IPOTESI CALDARA

Messa da parte momentaneamente la pista Higuain dunque, il Milan ha proposto un altro scambio alla pari, quello tra lo stesso Bonucci e il sopracitato Mattia Caldara, al quale inizialmente si sarebbero opposti sia Marotta che il tecnico Massimiliano Allegri, che non lascerebbero partire l’ex atalantino senza un cospicuo conguaglio economico. Il nuovo numero 13 bianconero è infatti considerato più forte di Bonucci ed è soprattutto più giovane, anche se ciò non impedisce comunque alla società bianconera di vagliare la trattativa, come confermato sempre da Marotta: “Mattia fa parte di un reparto in cui siamo in esubero, di conseguenza noi valutiamo ogni opportunità e la sottoponiamo all’attenzione del giocatore”.

JUVENTUS-MILAN: L’INCOGNITA CHELSEA

Tuttavia, l’esubero in difesa di cui parla l’ad juventino potrebbe essere risolto con i dirigenti del Chelsea, che dopo l’amichevole con il Nizza dovrebbero incontrare la Juventus per fare la propria offerta per Daniele Rugani e lo stesso Higuain, per i quali spinge il nuovo tecnico Maurizio Sarri. Se dovesse esserci la fumata bianca con i londinesi, allora Caldara verrebbe tolto dal mercato e il ritorno di Bonucci a Torino diverrebbe ancora più complicato, a meno che non si inizi a parlare di uno scambio con la coppia Benatia-Pjaça.

Non ci resta dunque che aspettare le evoluzioni di questo triangolo allargato che, dopo l’affare Cristiano Ronaldo, sta entusiasmando gli appassionati di calciomercato estivo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy