Calciomercato Sampdoria, l’affare Candreva si fa: come cambia il reparto offensivo di Ranieri?

Antonio Candreva ha ceduto alla corte di Ranieri, ma l’unico scoglio è il costo del cartellino.

di Alessio Giaccari

Dopo un corteggiamento timido da parte di Fiorentina e Genoa, che alla fine si sono rinforzate diversamente e non hanno fiutato l’affare, la Sampdoria è pronta a chiudere l’acquisto di Antonio Candreva dall’Inter. L’esterno è pronto ad essere allenato da Claudio Ranieri, con un contratto triennale di circa 1,5 milioni di euro a stagione, ma Ferrero chiede ancora uno sconto sui 3 milioni di euro richiesti da Beppe Marotta per lasciare andare via l’esterno.

LE GERARCHIE DI RANIERI IN ATTACCO

Dopo Keita Baldè, che dovrebbe sbarcare già oggi a Genova, anche Candreva è dunque pronto a vestire la maglia della Samp andando a completare il pacchetto offensivo a disposizione di mister Ranieri, che ora dovrà inventarsi qualcosa per risolvere l’abbondanza in attacco. Un compito non semplice per lui, considerando che il suo modulo di riferimento è il 4-4-2 e che Quagliarella è il suo capitano con un posto da titolare certo, a meno di infortuni ed improvvisi cali di forma.

Nelle vesti del suo compagno di attacco, è sempre pronto Gabbiadini, che però a causa degli acciacchi frequenti potrebbe saltare qualche match di troppo. In tal senso, Bonazzoli ha dimostrato di poter fare il suo e di essere disponibile per una maglia da titolare qualora chiamato al fronte. Keita è un jolly che può adattarsi a seconda punta o ad esterno offensivo, ruolo che però non si sposa con il modulo. Candreva, dal canto suo, anche grazie alla cura Conte, si è trasformato in un esterno a tutto campo, senza scordare il suo passato sulla trequarti e senza escludere, considerata la sua età, un impiego da interno di centrocampo. C’è infine La Gumina, che rimane però l’ultima scelta del reparto attaccanti, con bassissima appetibilità fantacalcistica.

Staremo a vedere come e se Ranieri stravolgerà la formazione, magari cedendo ad un 4-3-3 che, considerata la pochezza a centrocampo e l’abbondanza in attacco, potrebbe rivelarsi una soluzione vincente.

ATTACCO SAMPDORIA: COSA FARE ALL’ASTA?

Puntare quindi sicuramente sull’eterno bomber Quaglia e sul ritorno in Italia di Keita potrebbe essere una mossa vincente al Fantacalcio. Entrambi però sono considerabili come attaccanti di seconda-terza fascia. Gabbiadini è chiamato ad un’ottima stagione per provare a tenersi il posto da titolare, ma è già insediato da Bonazzoli che sarà sempre pronto a subentrare. Candreva, che viene da una stagione brillante con 7 gol e 9 assist, potrebbe non essere la certezza che si cerca a centrocampo, perché è forte la presenza sul centrodestra di Ramirez, che però potrebbe essere però scalzato o impiegato diversamente.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy