Calciomercato, Milan: dopo Tonali ecco Diaz, ora si punta Bakayoko

Calciomercato, Milan: dopo Tonali ecco Diaz, ora si punta Bakayoko

Il fantasista blancos è arrivato in Italia per le visite mediche, mentre per il francese si tratta con il Chelsea.

di Mauro Maccioni

Il Milan è stanco di stagnare nella bassa classifica di sinistra e Maldini, tifoso fino al midollo, si sta impegnando per far sì che le cose cambino. Dopo la chiusura per Kalulu, il rinnovo di Ibrahimovic e l’arrivo di Tonali – ieri le firme di Cellino – anche Brahim Diaz è sbarcato a Milano.

AFFARE DIAZ E ACCORDI CON IL REAL

Il nome di Brahim Diaz gira da molto tempo dalle parti di Milanello e, finalmente, la trattativa si è conclusa. Con qualche difficoltà – questo è da sottolineare – che possono essere tranquillamente superate con il dialogo: Milan e Real Madrid, infatti, hanno un ottimo rapporto, e ciò non fa altro che avallare la tesi. L’iniziale offerta di prestito con diritto di riscatto fissato a 20 milioni, dopo essere stato aggiunto un diritto di recompra a favore blancos, è stata scartata in favore di un prestito secco. Una formula che non ha convinto proprio tutti, ma la ragione è, in realtà, piuttosto chiara: il Milan ha bisogno di investire su tanti giocatori e la trattativa con il Real stava occupando troppo tempo. Per questo si è giunti all’idea del prestito secco, con la promessa, però, di parlare durante la stagione per capire cosa fare con il giocatore. Che tradotto significa: noi facciamo il nostro mercato, poi tra qualche settimana ci risentiamo e discutiamo i dettagli della trattativa. Un vero e proprio gentlemen’s agreement, che ben si addice a un gentleman come Maldini.

BAKAYOKO VICINO AL RITORNO

Chiuso il discorso trequartista, con Brahim Diaz che sarà il vice Calhanoglu e, all’occorrenza, anche il vice Castillejo, il Milan continua a muoversi sulla mediana. L’arrivo di Tonali non basta a soddisfare la sete di rivalsa dei rossoneri, che hanno deciso di aumentare ulteriormente l’arsenale con Bakayoko, profilo selezionato per diventare il quarto centrocampista di livello della rosa. Il francese spinge per un ritorno al Milan ed è pronto a ridursi lo stipendio fino a 3 milioni, mentre il Chelsea, dopo l’iniziale muro sulla formula, ha aperto a un prestito con diritto di riscatto fissato a 30-32 milioni. Maldini e Massara, nei prossimo giorni, proveranno un nuovo miracolo “alla Tonali”, anche se il Chelsea, specie dopo le spese folli degli ultimi giorni, difficilmente abbasserà le pretese. Ma si può dire, con la cautela del caso, che il diavolo e Bakayoko stiano per riabbracciarsi dopo due anni.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy